Vai al contenuto

Il Mosè e l’approvazione universale

Notte insonne a rimuginare su cose passate. Quando poi mi sono addormentato al sorgere del sole, mi son ritrovato a lavorare, di nuovo con raspa e scalpello in mano. E’ mai possibile che nemmeno mentre dormo da morto possa riposare come un cristiano qualsiasi?

Ero alle prese col Mosè non ancora terminato ma portato a buon punto e già avevo la certezza che l’opera sarebbe stata un successo di approvazioni a manca e a destra.

Già, il mio Mosè un po’ di scalpore lo fece e son pochi quelli che l’hanno criticato. E’ strano perché in genere ogni opera viene costantemente bersagliata soprattutto da parte di chi nemmeno sa dove stia di casa l’Arte, quella vera con la A maiuscola. Anche la Pietà Vaticana venne criticata da qualcuno soprattutto per il fatto che la Madonna ha l’aspetto di una coetanea del su Figliolo Santo. La gente a volte è proprio curiosa se non ridicola, mah.

Il Vasari si sprecò in elogi nelle Vite: “i capegli (…) condotti sottilissimamente piumosi, morbidi e sfilati d’una maniera, che pare impossibile che il ferro sia diventato pennello…la bellezza della faccia che ha certo di aria di vero santo e terribilissimo principe…i panni straforati e finiti con bellissimo girar di lembi, e le braccia di muscoli, e le mani di ossature e nervi”

Il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta e se ne va a bere un paio di caffè, uno dopo l’altro. Forse così riesco a rimanere sveglio perlomeno fino a mezzogiorno.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5.00 €

LATEST POSTS

Piazzale Michelangelo e San Miniato diventano patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO

Da oggi 28 luglio 2021 anche Piazzale Michelangelo con le rampe del Poggi, l’Abbazia di San Miniato, la chiesa di San Salvatore al Monte, il giardino delle rose e quello dell’iris fanno parte del patrimonio mondiale dell’umanità.

Il lago di Isola Santa

Un bacino artificiale, tetti di ardesia, casette in pietra e boschi di castagno: è la sintesi di Isola Santa, un borgo suggestivo che sembra uscito da un racconto dei fratelli Grimm.

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: