Vai al contenuto

Avevo tredici anni e l’ammirazione dei fratelli Ghirlandaio

Oggi m’è presa così: ho voglia di ricordare i vecchi tempi e i miei primi approcci con il mondo della pittura. Che ci volete fare, la nostalgia dei tempi andati coinvolge e sconvolge anche me.

Mi piacerebbe tornar fra i vivi per mostrare a troppi presuntuosi come si tengono i pennelli e lo scalpello in mano. Sono tanti gli scultori moderni o presunti tali e l’unico sforzo che fanno è disegnare su carta un progetto più o meno discutibile lasciando la sua realizzazione ad artigiani molto più in gamba di loro. Mah, se questa è la modernità, son contento d’esser morto secoli fa.

Annunci

Quando ancora poco più che bimbetto andavo a bottega dai fratelli Ghirlandaio: avevo 13 anni. Mi facevano macinare colori e rifinire i disegni meno importanti. Ero contento come una Pasqua perché finalmente potevo iniziare a studiare i segreti del mestiere.

“Cresceva la virtù e la persona di Michelagnolo di maniera che Domenico stupiva vedendolo fare alcune cose fuor d’ordine di giovane, perché gli pareva che non solo vincesse gli altri discepoli, dei quali aveva egli numero grande, ma che paragonasse molte volte le cose fatte da lui come maestro”.

Vasari nelle Vite
Annunci

In quel momento i noti artisti stavano lavorando agli affreschi della cappella centrale di Santa Maria Novella commissionati dalla famiglia Tornabuoni. La Chiesa pareva un cantiere con tutte le funi, i ponteggi e i ragazzi abbarbicati in qua e in là per definire dettagli.

Un giorno, mentre Domenico se ne andò per i fatti suoi, mi misi a disegnare proprio i ponteggi che c’erano lì dentro. Non tralasciai niente e delineai attrezzature, banchi e tutte le persone che si davano da fare per portare a termine in tempi brevi il lavoro.


Domenico Ghirlandaio, fresco in the Cappella Tornabuoni, Santa Maria Novella, Firenze
Annunci

Quando Domenico tornò, vide le mie carte e rimase stupito tanto da esclamare “Questo ragazzo ne sa più di me”. Temo che abbia avuto voglia di buttar via pennelli e colori per dedicarsi ad altro vista la sua faccia sconvolta.

Da allora continuai a imparare giorno dopo giorno, fino all’ora della mia morte. Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti e i sui racconti.

I was thirteen and I had the admiration of the Ghirlandaio brothers

Today I took it this way: I want to remember the old days and my first approaches with the world of painting. What you want to do: the memory of times gone by also involves and upsets me. I would like to go back to live to show too many conceited people how to hold brushes and chisels in their hands. There are many modern or presumed sculptors and the only effort they make is to draw on paper a more or less questionable project, leaving its realization to craftsmen much smarter than them. Well, if this is modernity, I am happy to have died centuries ago.

When still little more than a little boy I went to the Ghirlandaio brothers’ shop: I was 13 years old. They made me grind colors and finish less important drawings. I was so happy because I could finally start studying the secrets of the trade.

At that time the famous artists were working on the frescoes in the central chapel of Santa Maria Novella commissioned by the Tornabuoni family. The Church looked like a construction site with all the ropes, scaffolding and children clinging to and fro to define details.

One day, while Domenico went about his business, I started drawing the scaffolding that was there. I left nothing out and outlined equipment, desks and all the people who were working to get the job done quickly.

When Domenico returned, he saw my papers and was so amazed that he exclaimed “This guy knows more than me.” I fear that he had wanted to throw away brushes and colors to devote himself to another sight his shocked face.
Since then I continued to learn day after day, until the hour of my death. Your always Michelangelo Buonarroti and his stories.

ULTIMI ARTICOLI

Annunci

Il Giudizio Universale e quell’arazzo mancato

🇮🇹Oggi vi racconto una storia curiosa poco nota relativa a un arazzo che avrebbe dovuto completare il mio Giudizio Universale. Ebbene si, ci fu l’intenzione di realizzare una spalliera stretta e lunga per decorare la parte più bassa della parete, un po’ come accadde qualche anno prima sotto papa Leone X… 🇬🇧Today I’m going to…

Orazio Gentileschi e San Francesco: la nuova mostra a Palazzo Barberini

🇮🇹Apre i battenti oggi la mostra dal titolo “Orazio Gentileschi e l’immagine di San Francesco. La nascita del Caravaggismo a Roma”, curata da Giuseppe Porzio e Yuri Primarosa… 🇬🇧The exhibition entitled “Orazio Gentileschi and the image of San Francesco opens its doors today. The birth of Caravaggism in Rome”, curated by Giuseppe Porzio and Yuri…

Perugino, Bernini, Borromini e Goya: torna la grande arte al cinema

🇮🇹Sta per tornare la grande arte al cinema con tre importanti docu-film dedicati al Perugino in occasione dei 500 anni dalla sua morte, a Goya, al Bernini e al Borromini… 🇬🇧Great art is about to return to the cinema with three important documentary films dedicated to Perugino on the occasion of the 500th anniversary of…

L’Altare Papale della Basilica di San Pietro in Vaticano

🇮🇹Dopo la Confessione, l’Altare Papale della basilica di San Pietro è uno dei luoghi considerati più sacri per tutta la cristianità. Conoscete però la sua storia? Sedetevi comodi che ve la racconto dal principio… 🇬🇧After the Confession, the Papal Altar of St. Peter’s Basilica is one of the places considered holiest for all of Christianity.…

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

5 Comments »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: