Vai al contenuto

Imperatrici, matrone e liberte: la nuova mostra a 360° degli Uffizi

Per la prima volta la Galleria degli Uffizi propone un virtual tour a 360° online che ci porta alla scoperta della mostra archeologica Imperatrici, matrone, liberte. Volti e segreti delle donne romane curata da Novella Lapini e allestita sotto la direzione di Fabrizio Paolucci nella Sala del Camino e Sala Detti, entrambe al primo piano degli Uffizi.

Prodotto dalle Gallerie degli Uffizi. Realizzato da Audio Guide Gestione Multiservizi e da Reiview.
Annunci

La mostra, incentrata sul ruolo della donna nell’antica Roma, è stata digitalizzata in alta definizione per permettere al pubblico di visitarla nonostante la chiusura della galleria fiorentina a causa dell’emergenza sanitaria in corso.

L’esposizione permette di addentrarsi nella vita che conducevano le donne romane fra il I secolo d.C e la metà del II secolo d.C.: donne imperatrici e donne potenti della casa imperiale ma anche la vita quotidiana delle matrone e delle liberte

Prodotto dalle Gallerie degli Uffizi. Realizzato da Audio Guide Gestione Multiservizi e da Reiview

Le opere in esposizione sono circa una trentina e appartengono alla collezione archeologica dell’intero complesso museale degli Uffizi. E’ possibile vedere la celebre scultura di Agrippina Minore, la mamma di Nerone che poi lui stesso fece uccidere o Domizia Longina, la moglie di Domiziano.

La mostra Imperatrici, matrone, liberte. Volti e segreti delle donne romane è arricchita da monete arrivate direttamente dal Museo Archeologico Nazionale di Firenze e da preziosi codici cinquecenteschi della Biblioteca Nazionale Centrale.

Prodotto dalle Gallerie degli Uffizi. Realizzato da Audio Guide Gestione Multiservizi e da Reiview
Annunci

Ogni singola opera può essere vista a distanza ravvicinata spostando semplicemente il cursore ed è corredata da un’accurata didascalia. La mostra è articolata in tre diverse sezioni che consentono di seguire la vita quotidiana delle donne romane dell’età imperiale.

“Al centro di questa mostra c’è la storia delle donne romane dei primi due secoli dell’Impero, analizzata sia dal punto di vista del modello femminile proposto ufficialmente, incarnato nel bene e nel male da esponenti della domus Augusta, sia in relazione alle nuove possibilità d’azione che si creano in un sistema dinastico.

Sull’onda delle prerogative concesse alle Auguste, elette a sacerdotesse dei loro congiunti divinizzati e capaci di beneficiare intere comunità con i loro atti di liberalità, le matrone dell’élite si inseriscono infatti più direttamente nella vita pubblica, quali flaminiche, evergeti e patrone dei loro municipi, attuando una graduale ma effettiva rivoluzione di genere nelle città”. La curatrice della mostra Novella Lapini

Cliccate QUA per addentrarvi nel tour virtuale della mostra in corso alla Galleria degli Uffizi Imperatrici, matrone, liberte. Volti e segreti delle donne romane.

Il libro

Se volete approfondire i temi trattati nella mostra, vi consiglio il catalogo a cura di Novella Lapini che trovate QUA.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti per il momento vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

LATEST POSTS

Annunci

La Guardia Svizzera Pontificia si racconta: il documentario GRATIS di Vativision

In occasione del giuramento solenne di fedeltà al papa delle 34 nuove reclute della Guardia Svizzera Pontificia, Vativision mette a disposizione gratuitamente un documentario dedicato al corpo armato che da lungi protegge il pontefice.

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: