Vai al contenuto
Annunci

Il ritratto che mi fece Daniele da Volterra

Daniele Ricciarelli da Volterra, passato alle cronache come il Braghettone, per essersi occupato delle coperture delle impuducizie del mio Giudizio, era un caro amico mio. Collaborammo in diverse occasioni per lavori assai importanti e un bel giorno mi fece pure un ritratto. Lo sguardo malinconico e il volto segnato dal tempo erano proprio due caratteristiche che ben mi descrivevano e lui che mi conosceva così bene, non esitò a riportarle su carta. E’ la stessa espressione che poi mi diede anche nei busti in bronzo che realizzò dopo la mia morte.

Se osservate con attenzione il disegno a seguire, non vi sarà difficile notare i contorni del volto forati. Ebbene, è il medesimo cartone che Daniele da Volterra adoperò per riportare la figura con la tecnica dello spolvero sulla parete della Cappella di Lucrezia della Rovere, ubicata all’interno della Chiesa della Trinità dei Monti a Roma. Realizzò l’affresco con grande dedizione mettendoa frutto tutto ciò che fino al momento aveva appreso. Iniziò a metterci mano nel 1550 e solo due anni più tardi lo portò a termine.

Nell’Affresco dell’Assunzione della Vergine mi fece assumere le sembianze di un apostolo. Riuscite a vedermi? M’avvolse in un manto rosa e mentre con la mano destra indico la Vergine Assunta, guardo direttamente lo spettatore.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti e i suoi racconti

The portrait that Daniele da Volterra gave me

Daniele Ricciarelli from Volterra, who had gone to the chronicles as the Braghettone, for having dealt with the coverings of the shambles of my Judgment, was a dear friend of mine. We collaborated on several occasions for very important works and one day he also gave me a portrait. The melancholy look and the face marked by time were just two characteristics that well described me and he who knew me so well, did not hesitate to bring them back on paper. It is the same expression that then gave me also in the bronze busts that I made after my death.

If you carefully observe the drawing below, you will not find it difficult to see the contours of the pierced face. Well, it is the same cartoon that Daniele da Volterra used to bring the figure back with the technique of dusting on the wall of the Chapel of Lucrezia della Rovere, located inside the Church of the Trinità dei Monti in Rome. He carried out the fresco with great dedication, bringing to fruition all that he had learned up to now. He began working on it in 1550 and only two years later he completed it.

In the Fresco of the Assumption of the Virgin, he made me look like an apostle. Can you see me? He wrapped me in a pink cloak and while I point to the Assumption of Virgin Mary with my right hand, I look directly at the spectator.

Your always Michelangelo Buonarroti and his stories

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: