Vai al contenuto
Annunci

6 marzo: tanti auguri a me

Era un giorno qualsiasi quel 6 marzo del 1475 eppure qualcosa stava per cambiare almeno per il mi babbo Lodovico e per la mi mamma Francesca. Venni al mondo di notte, assai prima che il sole sorgesse e il gallo si mettesse a dare prova di canto davanti alle sue galline.

Chi l’avrebbe mai detto che quel frugoletto tremante e infreddolito avrebbe contribuito a rendere il mondo terreno infinitamente più bello e sopportabile? Così, 544 anni fa, anch’io mi affacciai alla vita come qualsiasi altro bambino.

Sapete, a quel tempo purtroppo di bambini ne morivano molti e per questa ragione era in uso battezzarli subito dopo la nascita. Ecco perchè pochi giorni giorni dopo, il 9 marzo del 1474, ricevetti il primo Sacramento nella chiesetta di San Giovanni. Al battesimo vennero il rettore della chiesa, un notaio e poca gente di Caprese. Ah, c’erano anche il mi babbo, la mi mamma e il mi fratello poco più grande di me.

Perchè si trovava a Caprese il mi babbo? Da pochi mesi era stato nominato podestà di quella cittadina e quindi semplicemente stava adempiendo ai suoi obblighi lavorativi. Il 29 marzo dello stesso anno il suo incarico terminò e fece ritorno verso Firenze. Io però venni dato a balia come era in uso fare all’ora dalle famiglie ricche. Noi non eravamo affatto ricchi ma fatto sta che toccò anche a me essere staccato dalla famiglia fino ai due anni d’età. Era un’usanza assai triste almeno per il mio modo di vedere le cose.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti che oggi se ne va per Firenze a festeggiare… meta scelta? Uffizi prima e poi a Casa Buonarroti poi. Se mi cercherete forse mi troverete.

March 6: happy birthday to me

It was an ordinary day that March 6, 1475 and yet something was about to change at least for my father Lodovico and my mother Francesca. I came into the world at night, long before the sun rose and the cock began to show singing in front of its hens.

Who would have thought that that trembling, cold and frugal little thing would have helped to make the earthly world infinitely more beautiful and bearable? So, 544 years ago, I too looked at life like any other child.

You know, at that time unfortunately many children died and for this reason it was in use to baptize them immediately after birth. This is why, a few days later, on March 9, 1474, I received the first Sacrament in the little church of San Giovanni. At baptism came the rector of the church, a notary and a few people from Caprese. Ah, there was also my father, my mother and my brother a little older than me.

Why was my father in Caprese? A few months ago he had been appointed mayor of that town and therefore was simply fulfilling his work obligations. On 29 March of the same year, his task ended and he returned to Florence. But I was given to nurse as it was in use to do by wealthy families. We were not rich at all, but the fact is that it also happened to me to be separated from the family until two years of age. It was a very sad custom, at least for my way of seeing things.

Your always Michelangelo Buonarroti, who today leaves for Florence to celebrate … a choice? Uffizi first and then at Casa Buonarroti then. If you look for me maybe you will find me.

Annunci

1 commento »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: