Vai al contenuto
Annunci

Cinque anni per un capolavoro assoluto

Fu Papa Clemente VII a commissionarmi i grande affresco del Giudizio Universale, sulla parete dell’altare della Cappella Sistina. Ero già in là con gli anni e avrei preferito dedicarmi alla realizzazione della tomba di Giulio II ma alla fine dovetti accettare mio malgrado l’incarico. A distanza di parecchi secoli posso dire di aver fatto la giusta scelta nonostante tutta la fatica che mi è costato quel lavoro colossale.

Quanto mi pagò il Papa per quell’affresco? 200 ducati l’anno e lo stipendio mio veniva pagato per metà con le imposte sul passo del Po e il resto arrivava direttamente dalla Dataria.

Dopo aver disegnato tutti i cartoni, iniziai a riportarli sull’intonaco fresco a giornate. Iniziai a mettere mano al gruppo di figure in secondo piano nella lunetta sinistra per proseguire poi alla lunetta destra. Subito dopo dipinsi il gruppo centrale della Madonna assisa a fianco del Figlio, tornato in terra per giudicare i vivi dai morti. La figura di Cristo Giudice con la sua mano alzata mette in moto tutte le figure attorno a Lui.

Mi bastarono cinque anni di duro lavoro per portare a termine il Giudizio Universale ma alla fine il risultato soddisfece anche me: il critico più severo delle opere mie!

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti

640px-Michelangelo,_Giudizio_Universale_02

Michelangelo,_Giudizio_Universale_06

Annunci

2 Comments »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: