Il dio della dissolutezza

Nell’estate del 1496 fui invitato a Roma dal cardinale Raffaele Riario: un gran intenditore di opere d’arte dotato di un gusto sopraffino. M’aveva fatto chiamare perché un mercante d’arte assai disonesto gli aveva venduto un cupido che avevo scolpito io dopo averlo anticato in maniera artificiosa. Il cardinale non cadde nel’ingegnoso tranello perché il suo occhio era assai avvezzo a riconoscere le opere antiche da quelle rese tali da mani pur abili che fossero. Tuttavia volle conoscere colui che aveva dato vita a quell’amorino di così mirabile fattura. Rimase così affascinato dalla mia maniera di lavorare il marmo che non esitò nemmeno un istante nel chiedermi la realizzazione di una figura pagana per il suo giardino di antichità: un Bacco.

Ideai per lui il più bel dio della dissolutezza che si potesse immaginare. Il mio Bacco non assomigliava a nessun’altro. L’opera superò di gran lunga le sue aspettative o perlomeno è questo quello che mi disse ammirandola.

Attualmente il mio Bacco si trova in buona compagnia presso il Museo Nazionale del Bargello a Firenze. Lì c’è la possibilità di ammirarlo a tutto tondo.

Poco dopo la sua realizzazione, questo Bacco venne acquistato dal banchiere Jacopo Galli che la collocò all’interno del suo giardino, già popolato da opere di pregevole fattura.

Trascorsi alcuni decenni, ovvero fra il 1571 e il 1572, fu Francesco de’ Medici a comperare l’opera e la fece arrivare fino a Firenze dove tutt’oggi risiede.

Il vostro Michelangelo Buonarroti per oggi v’ha raccontato abbastanza e si va a rilassare davanti a un bel bicchiere di vino rosso in compagnia di Galileo che da secoli mi fa compagnia qui in Santa Croce a Firenze.

z018_019-b

Bacco-Michelangelo

01

sempre vostro Michelangelo Buonarroti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...