Vai al contenuto

Al dono della natura aggiunsi la dottrina

E se si scopre d’avere un talento, una predisposizione per far qualcosa molto bene come ci si comporta? Bene o male tutti abbiamo un talento ma troppo spesso lo mettiamo a tacere, relegandolo a un’angolo della mente e a uno del cuore per il resto dei giorni.

Un talento non coltivato si affievolisce, diventa sempre più debole giorno dopo giorno fino quasi a scomparire. Quando sento dire ” eh quello è un puro talento” mi si rizza il pelo sulle braccia. Sì come no: state certi che quella bimba, quel bimbo o quella persona adulta lì, al talento ha aggiunto studio, perseveranza, testa dura e non è sceso a tanti compromessi: non ne ha alcun bisogno, lo sa bene quanto vale.

Annunci

Il talento da solo non basta.

Deve essere seguito da una passione immensa, da studio, da dedizione e molto altro ancora altrimenti è come se ci rimanesse male di tante nostre disattenzioni e si andasse a rannicchiare da qualche parte nel cuore. Di tanto in tanto prova a riemergere ma viene tutte le volte messo a tacere perché diciamocelo chiaro, se si pensa di essere bravi in qualcosa ma a quella nostra vocina nella testa non gli si da retta, si soffre eccome. E’ più facile far finta di non sentirlo ma il talento che non è coltivato è una sofferenza spietata.

Anch’io avevo talento da bimbetto: ci son nato così. Però per farlo venire a galla e per mantenerlo tutta la vita non è stata mica una roba facile.

Annunci

Di questo mio talento ne scrive in questi termini il Condivi raccontando la mia vita:

E’ stato Michelangelo, fin da fanciullo. uomo di molta fatica, e al dono della natura ha aggiunta la dottrina, la quale egli non dall’altrui fatiche e industrie; ma dalla stessa natura ha voluto apprendere, mettendosi quella innanzi come vero esempio.

Perciocché non è animale di che egli notomia non abbia voluto fare, e del’uomo tante, che quelli che in ciò tutta la loro vita hanno spesa e ne fan professione, appena altrettanto ne sanno: parlo della cognizione che dell’arte della pittura e scultura è necessaria, non dell’altre minuzie che osservano i notomisti. E così sia, lo mostran le sue figure, nelle quasi son inimitabili da qualsivoglia pittore (…)

Or per concluder questa mia diceria, dico che a me pare che nella pittura e scultura la natura a Michelagnolo sia stata larga e liberale di tutte le sue ricchezze; sicché non son da essere ripreso, se ho detto le sue figure essere quasi inimitabili.

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

  • 10 agosto: il Martirio di San Lorenzo del Bronzino

    10 agosto: il Martirio di San Lorenzo del Bronzino

    🇮🇹All’interno della grandiosa Basilica di San Lorenzo, ancora oggi con la facciata rimasta incompleta e che se il papa m’avesse lasciato fare avrei probabilmente realizzato, si trova il grande affresco realizzato dal Bronzino e dedicato proprio a San Lorenzo… 🇬🇧Inside the grandiose Basilica of San Lorenzo, still today with the façade still incomplete and which if the pope had let me do it, I would probably have done, there is the large fresco created by Bronzino and dedicated to San Lorenzo…

  • Tristo lume per il Cristo della Minerva

    Tristo lume per il Cristo della Minerva

    Il Frizzi che ben mi conosceva, avrebbe voluto che il Cristo della Minerva fosse posizionato in un luogo ben illuminato dalla luce naturale

  • 7 agosto 1420: inizia la costruzione della cupola del Brunelleschi

    7 agosto 1420: inizia la costruzione della cupola del Brunelleschi

    🇮🇹Il 7 agosto del 1420 Filippo Brunelleschi diede il via alla costruzione della grandiosa cupola del duomo di Firenze. Vi racconto alcune curiosità a riguardo… 🇬🇧On 7 August 1420 Filippo Brunelleschi started the construction of the grandiose dome of the cathedral of Florence. I’ll tell you some curiosities about it ……

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: