Vai al contenuto

Michelangelo, la conquista della fama di Micheal Hirst

Michelangelo, la conquista della fama è il libro postumo di Micheal Hirst, venuto a mancare nel 2017. Un volume prezioso, più ricco e corposo rispetto all’edizione americana The achievement of fame del 2012, con alcuni passaggi rivisti e ampliati.

È un libro imperdibile per tutti coloro che vogliono saperne sempre di più sulla mia vita e le mie opere. L’autore racconta la mia vita ma anche le ragioni che si nascondono dietro a determinate scelte, analizzando ogni documento a sua disposizione come lettere del carteggio diretto e indiretto, contratti, rapporti con i contemporani ma anche studi personali condotti nell’arco di tutta la sua esistenza.

Annunci

I testi di Micheal Hirst sono imprescindibili per chi si appresta a studiare la mia vita e le mie opere ma anche per chi vuole approfondire le sue conoscenze in merito.

Hirst fu allievo di Johannes Wilde al Courtauld Institute e negli anni a seguire divenne docente presso lo stesso istituto. È uno dei massimi esperti di me del Novecento che riesce a proporre le sue conoscenze sulla carta stampata in maniera chiara e di facile comprensione.

Il parallelo giusto con i disegni è quello con la poesia d’amore: soprattutto con i sonetti scritti per determinate persone

Micheal Hirst

Questo fa capire quanto Hirst conoscessea non solo l’opera pittorica, scultorea e grafica mia ma anche tutti gli scritti: dalle lettere ai versi.

Annunci

Michelangelo, la conquista della fama è uno di quei libri che non può mancare nella biblioteca personale di tutti gli appassionati d’arte. Pagina dopo pagina Hirst propone ai lettori una visione a tutto tondo della mia figura. Ci sono ben spiegati i rapporti con i vari committenti a partire dagli esordi giovanili fino all’anno che per me segnò una svolta decisiva: il 1534.

Nel 1534 infatti partii alla volta di Roma per non far più ritorno a Firenze, al tempo sotto il dominio di Alessandro de’ Medici, “feroce e vendicativo” come scrissi al Condivi. Non ebbi modo di rivedere tanti degli amici più cari ma mi aspettavano un’altra trentina di anni di impegnativi lavori e commissioni importantissime.

Annunci

Il libro è suddiviso in dieci capitoli: 1.Le origini fiorentine 2.Il primo incontro romano 3.Il ritorno a Firenze 4.L’artista e Giulio II 5. La volta della Sistina 6.Dopo Giulio II 7.Leone x e Firenze 8.Impegni a Roma e a Firenze 9.Un artista vulnerabile 10.Epilogo Fiorentino

Hirst racconta i miei primi 59 anni: dalla nascita all’abbandono della terra che m’aveva visto nascere.

Annunci

Michelangelo, la conquista della fama pubblicato da Carocci Editore, a mio avviso è uno dei migliori libri di recente pubblicazione dedicato a me ed è destinato a diventare un testo fondamentale per lo studio della mia vita. Se volete acquistarlo, CLICCATE QUA.

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

Ultime dal blog

Annunci

25 settembre 1595: a Ponte Vecchio arrivano gli orafi

Ponte Vecchio è noto e apprezzato in tutto il mondo per il suo inconfondibile aspetto con gli edifici costruiti sopra le tre arcate ma anche perché proprio lì sopra, da secoli, sono presenti le più prestigiose e antiche botteghe orafe della città.

Il Perseo del Cellini

Da secoli il Perseo del Cellini se ne sta lì davanti alla Loggia dei Lanzi mostrando nella mano sinistra la testa appena mozzata di Medusa e nell’altra la spada sguainata. Con i piedi sopra il suo corpo oramai esanime, mostra a tutti come ha vinto grazie allo scudo che gli donò Atena, l’unica mortale delle tre Gorgoni.

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: