Vai al contenuto

La realizzazione di Via della Conciliazione: il documentario online

Immaginatevi di tornare qualche anno indietro nel tempo, prima del 1936. Mentre vi aggiravate per le strade di Roma, dopo aver attraversato Ponte Sant’Angelo, vi sareste ritrovati a camminare in un rione fatto di stradine di sanpietrini, panni stesi e i vociare della gente che arrivava in strada dalle finestre.

All’improvviso vi sareste ritrovati davanti a Piazza San Pietro dominata dalla enorme basilica. Un effetto sorpresa incredibile e creato di proposito, oggi ahimé non più esistente.

Annunci

Che è successo al Borgo di Spina? Chiedetelo a Mussolini che dopo aver firmato i Patti Lateranensi lo volle radere al suolo. Cos’è rimasto di quelle costruzioni medievali? Niente. Ne furono fatti cumuli di macerie e le persone obbligate a trasferirsi in zone marginali della città.

Annunci

Curiosando in rete ho trovato un video Rai che vi racconta quei concitati momenti in cui venne presa la decisione di eliminare di fatto il Borgo di Spina. Un documento storico in cui vengono proposti filmati originali dell’epoca dell’Istituto Luce. Cliccate QUA per vederlo dall’inizio alla fine.

Annunci

Il libro

Se volete conoscere meglio la storia della Spina di Borgo e la sua distruzione, vi consiglio il libro che vedete a seguire a cura di Parisi Persicce e Petacco. Lo trovate direttamente QUA. Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti e i suoi racconti.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

Annunci

Piazzale Michelangelo e San Miniato diventano patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO

Da oggi 28 luglio 2021 anche Piazzale Michelangelo con le rampe del Poggi, l’Abbazia di San Miniato, la chiesa di San Salvatore al Monte, il giardino delle rose e quello dell’iris fanno parte del patrimonio mondiale dell’umanità.

Il lago di Isola Santa

Un bacino artificiale, tetti di ardesia, casette in pietra e boschi di castagno: è la sintesi di Isola Santa, un borgo suggestivo che sembra uscito da un racconto dei fratelli Grimm.

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: