Vai al contenuto

18 aprile 1504: muore Filippino Lippi

Era un 18 aprile come oggi ma del lontano 1504 quando Filippino Lippi morì a Firenze. Pittore raffinatissimo e figlio d’arte, ha lasciato ai posteri un gran numero di capolavori realizzati durante tutto il corso della sua vita. Alle sue origini c’è una storia singolarissima che a suo tempo fece non poco scalpore: il babbo frate e la mamma monaca.

C’è poco da scandalizzarsi se si pensa che il babbo fu fatto entrare nel convento dei carmelitani da bambino, a otto anni. Quel bambino diventato ragazzo si innamorò della monaca Lucrezia Buti e iniziarono una relazione clandestina. Filippino nacque prima che i due avessero ottenuto il nulla osta per convolare a nozze, fra l’altro mai avvenute poi. Filippo Lippi riuscì a ottenere la concessione papale grazie all’intercessione di Cosimo I de’ Medici che s’era preso a cuore la faccenda.

Apparizione della Vergine a San Bernardo – Filippino Lippi

Dopo aver imparato i primi rudimenti dal babbo impegnato a realizzare il ciclo degli affreschi delle Storie della Vergine nella tribuna della cattedrale di Spoleto, entrò nella bottega del Botticelli a Firenze. ERa il 1472 e aveva quindici anni. Sapete, la sua prima opera arrivata fino ai tempi nostri è l’Annunciazione che oggi si trova alla Galleria dell’Accademia di Firenze.

Una delle opere più belle del Filippino è l’Apparizione della Vergine a San Bernardo: un dipinto su tavola che realizzò fra il 1482 e il 1486 e che si trova nella Badia Fiorentina a Firenze. L’opera fu commissionata da Piero del Pugliese per la cappella di Francesco del Pugliese nel monastero delle Campora, al di fuori di Porta Romana. Purtroppo dopo i seri danneggiamenti subiti dal monastero durante l’assedio di Firenze, si decise di spostare l’opera alla Badia Fiorentina dove ancora in effetti è.

Cappella Carafa, Santa Maria sopra Minerva – Roma

Fra le altre opere che voglio citare del Filippino c’è il ciclo di affreschi della Cappella Carafa in Santa Maria sopra Minerva a Roma. Nell’agosto del 1488 il Filippino ricevette l’incarico dal cardinale Oliviereo Carafa di affrescare la cappella di famiglia, su raccomandazione di Lorenzo il Magnifico. Qualche anno dopo ritornerà a Firenze per riprendere il ciclo di affreschi della Cappella di Filippo Strozzi in Santa Maria Novella che già aveva avviato anni prima.

Cappella Strozzi in Santa Maria Novella a Firenze

Filippino Lippi passò a miglior vita il 18 aprile del 1504 a Firenze. Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti con i suoi racconti per il momento vi saluta.

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: