Vai al contenuto

La Madonna col Bambino che dorme

Oggi voglio raccontarvi u n po’ di cose in merito a questo foglio con la Madonna seduta che tiene sulle gambe il Bambino che dorme che tracciai con la sanguigna su carta.

Per quanto possa sembrarvi strano, in origine questo foglio era lo stesso che conteneva un altro studio di Madonna assai simile.

Che significa? Beh, nel corso degli anni qualcuno ha separato i due disegni ritagliandoli. Infatti al Louvre esiste la copia di questo e dell’altro disegno sullo steso foglio, realizzati da un giovane Vasari che allenava occhio e mano copiando i miei studi.

La Madonna è seduta in posizione quasi frontale e tiene in grembo il Bambino addormentato sostenendolo sotto la gamba sinistra e l’ascella.

Annunci

Guardate la mano sinistra del Figlio abbandonata che rende più l’idea di qualcosa di morto che di vivo. Ecco queste mani abbandonate ricorrono spesso nelle opere mie: pensate ad esempio a quella del Bambino della Madonna della Scala e quella della Pietà Bandini.

Questo foglio appartiene alle collezioni del Museo del Louvre. Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti con i suoi racconti.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

ULTIMI ARTICOLI

Annunci

Ecco cosa risposi al Re di Francia

Non mi sarebbe dispiaciuto lavorare anche per il Re di Francia Francesco I ma il tempo non mi bastava nemmeno per portare a termine i lavori che avevo già in carico.

Soffrivo di calcoli renali

I calcoli renali per anni mi hanno tormentato. Ai miei tempi si chiamava il male della renella ma sempre di calcoli si trattava. Ci furono un paio di momenti particolarmente difficili durante i quali non potetti fare a meno di fermarmi e interrompere momentaneamente i lavori agli affreschi della Cappella Paolina.

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: