Vai al contenuto
Annunci

Paolo dal Poggetto è passato a miglior vita

Paolo dal Poggetto, studioso di arte rinascimentale, è passato a miglior vita qualche giorno fa, il 25 giugno. Aveva 83 anni, la maggior parte dei quali passati a studiare il Rinascimento italiano.

A lui dobbiamo la scoperta della cosiddetta Stanza Segreta, al di sotto della Sagrestia Nuova della Basilica di San Lorenzo. Nel 1975, durante il periodo in cui fu direttore del Museo delle Cappelle Medicee, erano in corso degli importanti lavori per creare una nuova uscita. Spostando un armadio venne alla luce una botola fino ad allora sconosciuta. Dal Poggetto si rese ben presto conto che le ripide scalette al di sotto della botola portavano al nascondiglio in cui mi rifugiai con la complicità del priore di San Lorenzo, quando la famiglia Medici volentieri mi avrebbe fatto fuori per essere un attivo sostenitore della Repubblica Fiorentina.

In quella stanza avevo disegnato col carboncino sulle pareti e nei secoli a seguire qualcuno li aveva ricoperti con una mano di imbiancatura. Dal Poggetto però si rese conto che sotto quella copertura c’era qualcosa d’importante.

Paolo dal Poggetto ha scritto un libro in merito a questa sua scoperta che vale la pena conoscere: ve ne ho parlato nel dettaglio QUA. Adesso Paolo fa compagnia a me e alla Ragionieri, anche lei da qualche mese passata a quest’altra dimensione dell’esistenza.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti e le sue tristi notizie. Se volete leggere il libro di Paolo dal Poggetto dedicato alla Stanza Segreta, lo trovate QUA.

Paolo dal Poggetto has died

Paolo dal Poggetto, a great expert on Renaissance art, passed away a few days ago on June 25th. He was 83 years old, most of whom went on to study the Italian Renaissance.

To him we owe the discovery of the so-called Secret Room, below the New Sacristy of the Basilica of San Lorenzo. In 1975, during the period in which he was director of the Museo delle Cappelle Medicee, important works were underway to create a new exit. Moving a wardrobe a trapdoor that had been unknown until then was discovered. Dal Poggetto quickly realized that the steep steps below the trap door led to the hiding place in which I took refuge with the complicity of the prior of San Lorenzo, when the Medici family would gladly have killed me for being an active supporter of the Florentine Republic.

In that room I had drawn with charcoal on the walls and over the centuries someone had covered them with a coat of whitewash. However, Dal Poggetto realized that there was something important under that cover.

Paolo dal Poggetto has written a book about this discovery of his that is worth knowing: I’ve talked about it in detail HERE. Now Paolo is keeping company with me and Ragionieri, who for some months now has moved to this other dimension of existence.

Your always Michelangelo Buonarroti and his sad news. If you want to read the book by Paolo dal Poggetto dedicated to the Secret Room, you will find it HERE.

 

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: