Vai al contenuto
Annunci

Paolucci racconta Piazza San Pietro

Piazza San Pietro è una delle più grandi e spettacolari del mondo e può arrivare a contenere più di 300mila persone. Fu Bernini a progettarla su commissione di Papa Alessandro VII che non badò a spese creando un luogo che con la sua forma abbraccia i pellegrini che arrivano continuamente da ogni parte del mondo.

Le 284 colonne di travertino incorniciano la piazza mentre dall’alto 140 Santi vigilano e proteggono i fedeli.

La storia di Piazza San Pietro merita di essere conosciuta e approfondita: potrebbe sorprendervi. Ho trovato in rete questa lectio magistralis di Antonio Paolucci che racconta proprio tutto quello che c’è da sapere di questo luogo.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti con i suoi racconti

Paolucci tells us about Piazza San Pietro

Piazza San Pietro is one of the largest and most spectacular in the world and can hold more than 300 thousand people. It was Bernini who designed it on commission from Pope Alexander VII, who paid no heed to creating a place that embraces pilgrims who come from all over the world.

The 284 travertine columns frame the square while from the top 140 Saints watch over and protect the faithful.

The history of Piazza San Pietro deserves to be known and studied in depth: it may surprise you. I found on the net this lectio magistralis by Antonio Paolucci that tells just everything there is to know about this place.

Your always Michelangelo Buonarroti with his stories

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: