Skip to content
Annunci

Se tutto è arte, niente lo è più

Siamo alle solite. Mentre in Piazza della Signoria a Firenze troneggia quel brutto cosone di Fisher che tanto ricorda qualcosa di mal digerito e ben espulso, a Parigi spunta un mega plug anal spacciato per albero di Natale. No no, non è un fake purtroppo ma l’ultima opera appena esposta a Place Vendome di McCarthy.

Non mi venite a parlare di provocazione perché qui siamo al di fuori di ogni logica. Di artistico non ha nulla e di provocante nemmeno: è solo una trovata di cattivo gusto.

24 piedi di sex toys in centro a Parigi che di natalizio ha solo il colore verde che senso ha? No, non ce l’ha un senso. Ma non è finita qui…il grande “albero” è la cosa più visibile ma è affiancato da una galleria all’interno della quale ci sono miriadi di cosi similari che finisce dritta in una stanza piena di Babbo Natale di cioccolato che hanno in mano l’alberello-plug anal. Per carità, non chiamate arte contemporanea queste sciocchezze qua perché se tutti diviene arte allora niente lo è più.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti sempre più convinto che venga tolto di mezzo ciò che fa pensare a vantaggio di tutto ciò che ha a che fare con l’istinto.

6a00d83451af4769e201bb079c8815970d.jpg

….il grande cosone verde gonfiabile sopra e a seguire alcuni dei Babbo Natale in cioccolato con sorpresa annessa

McCarthy-PARIS-009.jpg

 

 

 

Annunci

5 Comments »

  1. Pazzesco!
    Credo di averlo già detto, o scritto, da qualche parte:
    oggigiorno, chiunque si svegli al mattino con un’idea bislacca, trova sempre qualche idiota che la sfrutta e la chiama arte.
    Il bello è che c’è un sacco di gente che ci crede.
    Ignoranza pura, mancanza di buon gusto o semplicemente stupidità elevata all’ennesima potenza.
    Buona serata Michelangelo caro: “non ti curar di lor, ma guarda e passa”.

    Liked by 1 persona

  2. Non me ne vogliate per quanto sto per scrivere. Il fatto che oggi si chiami arte contemporanea tutto ciò che… che non ha senso, è di cattivo gusto, sconcio, provocante e quant’altro, è dovuto al fatto che, come dico sempre io, l’arte è espressione di un tempo e di una società. Caro Maestro Buonarroti, non siamo più (purtroppo), al tempo della ricerca del bellezza nelle forma, nella geometria degli spazi, del buon gusto e dell’eleganza del Suo periodo. Se guardiamo questo Albero verde è fatto di materiali industriali, un colore matto, non ricercato, studiato, come la forma semplice di immediata identificazione di un abete. L’artista di oggi vuole provocare, stupire ed inorridire! Vuole creare polemica su di lui, vuole che noi oggi siamo qui più a criticarlo che apprezzarlo… Questa è la società di oggi., questa è la devoluzione artistica di oggi… Ad ogni modo, Maestro, stiate pur certi che nei secoli, questo mega plug anal o i babbi natale di cioccolato, non saranno apprezzati ed amati come il Suo Giudizio Universale. Perché no? Perché chi ha ancora un senso del decoro non porterà di certo i propri figli a visitare una mostra di McCarthy, dove l’indecenza è allo stato puro (e il Suo Giudizio Universale è stato ritoccato per coprire le parti osé); né tanto meno inviterà un amico o il proprio partner a vedere qualcosa di effimero, che non c’è più. La Sua rimarrà Arte, quella di artisti come McCarthy solo arte…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: