Michelangelo Buonarroti is back: da oggi post anche in inglese

A partire da oggi, i post che pubblico abitualmente sul mio privatissimo blog, avranno qualcosa in più ovvero una fedele traduzione in inglese. È da parecchio tempo che un nucleo di irriducibili seguaci mi invia costantemente mail, messaggi privati e talvolta pure pubblici richiedendomi la traduzione di ciò che scrivo in inglese, arabo, cinese, spagnolo, giapponese, tedesco e via discorrendo. Accontentare tutte queste richieste non posso per tante ragioni diverse e un po’ mi dispiace pure.

Nel frattempo però ho trovato un valido collaboratore che s’è proposto per la traduzione di tutto ciò che scrivo in inglese. È già qualcosa no?

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti che da oggi diventa un po’ più internazionale di quello che già era.

david-michelangelo

Michelangelo Buonarroti is back:  from today onwards all my posts will be in English as well

From today onwards all my blog posts will also have a perfect English translation.  Its been a long time that my faithful followers have constantly emailed me, messaged me privately as well as in public asking for translations of what I write into English, Arabic, Cinese, Spanish, Japanese, German and many other languages.  I’m sorry to say that I cannot make everyone happy but I have found a person willing to translate what I write into English.  That’s a good start, right?

Yours truly, Michelangelo Buonarroti that from today on is a bit more international that what I’ve been in the past.

ttg-logo-final-white-background Book a Michelangelo Tour and receive 5% off with Promo Code MB05AB

Advertisements

3 thoughts on “Michelangelo Buonarroti is back: da oggi post anche in inglese

  1. Mi scusi caro Michelangelo, perché non allegare al tuo blog un traduttore come in altri siti, non mi avventuroso a dirle come fare, penso non sia osato vincolare una app alle sue pagine pubblicate.
    Un saluto riverente
    Antonio C.

    Liked by 1 persona

    • in realtà il traduttore automatico c’è e si trova sulla colonna destra. I traduttori automatici però sono molto difettosi. Solitamente traducono parola per parola senza tenere minimamente conto del contesto e quello che vien fuori spesso è incomprensibile.
      Adesso ho un validissimo collaboratore, Paul Costa, che traduce i testi in inglese in maniera impeccabile. Con lui stiamo portando avanti un progetto che speriamo inizi a dare i suoi frutti presto.
      La ringrazio per il suo graditissimo suggerimento
      Michelangelo Buonarroti

      Mi piace

      • Ai ragione sui traduttori automatici, offrono traduzioni generiche ed a volte per comprenderne il senso bisogna usare l’intuito,a maggior ragione quando le tue poesie sono declinate nel linguaggio del tuo tempo, anch’esso intuitivo.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...