Vai al contenuto
Annunci

La cupola di San Pietro

Per chi non lo sapesse sono stato anche un architetto. Sapete di chi è il progetto della cupola di San Pietro? Provate a indovinare…

Nel 1547 papa Paolo III affidò a me l’incarico di realizzare il cupolone divenuto un po’ il simbolo della città del Vaticano. Avevo compiuto da poco settantadue anni e accettai l’incarico. Non volli alcun compenso perché considerai questa mia impresa un’espiazione dei miei peccati. E poi c’è chi continua a scrivere che son stato tirchio… ho solo preteso che mi corrispondessero quanto dovuto nel corso degli anni. Dovevo forse lavorare gratis? Però per la cupola del San Pietro l’ho fatto molto volentieri.

M’avevan offerto cinquant’anni prima lo stesso incarico ma declinai l’offerta. In quel momento avevo ben altri progetti da portare avanti e non potevo abbandonarli a metà.

Non riuscii a terminare l’opera ma la portai a buon punto. Furono fondamentali i miei studi e i miei progetti per ultimare i lavori.

Dopo di me l’incarico fu affidato a Domenico Fontana e Giacomo dalla Porta. In quindici anni, 1585 al 1590, portarono a termine la cupola. Quella che avevo progettato io aveva una forma leggermente ogivale ma è stata cambiata in corso d’opera fino ad ottenere quella che potete vedere oggi risplendere sotto il sole della città del Vaticano.

images (1)

Annunci

2 Comments »

  1. Messeri io vi consiglio,
    voi che fate gli architetti per diletto.
    Voi che sapete manovrar lo scalpello ed il pennello, non è cosa di facile fattura elaborar progetti di strutture che dalle fondamenta vanno fino al cielo. Avere a che fare col centro della terra con demoni e vulcani è cosa seria. Coltivate le vostra belle muse e lasciate stare Architettura. Voi Messere Michelagnolo, dopo di voi alla vostra bella cupola un certo monsignore Vanvitelli ci metterà la sua mano più sapiente a riparare la vostra scarsa scienza. Così come un tal maestro presuntuoso Gian Lorenzo Bernini​ lo spocchioso, che a voler mettere mano ai campanili di San Pietro ne ricavò soltanto una figura che in verità vi dico dire che assai barbina fu di molto riduttivo. Lasciate fare a noi architetti, non lasciate le vostre belle arti levatevi il cappello davante a me, a Vanvitelli e a Brunelleschi: la sua cupola regge ancora il tempo non come la vostra e ignari non avete ancor compreso come regge il cielo la sua cupola. Francesco Borromini. (G.V.)

    "Mi piace"

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: