Vai al contenuto

Astuzie adoperate per affrescare la volta della Sistina

Così come posi una particolare attenzione nello scolpire o nel dipingere anche i dettagli più minuti, prestai la medesima cura nel preparare il supporto per la pittura a buon fresco.

Durante il restauro della volta della Cappella Sistina, si sono scoperte alcune particolarità degne di nota: delle vere e proprie astuzie che misi in pratica per ottenere effetti ottici diversi e per allungare i tempi di asciugatura dell’intonaco in alcune zone ben precise.

Annunci

La stesura della malta non è sempre uguale ma cambia in base a ciò che poi ci avrei dipinto sopra. Appare infatti più pressata nelle zone interessate dagli incarnati e dai panneggi mentre è meno compressa laddove poi raffigurai i fondi.

Sapete cosa c’è dietro questa scelta apparentemente bizzarra? Premendo in modo diverso la base di malta ottenevo un grado differente di assorbimento della luce ottenendo così una diversa resa cromatica finale. Ve lo sareste mai immaginato?

Annunci

Altra particolarità è quella che riguarda la quantità di inerte, ovvero di pozzolana, presente nel tonachino: l’ultimo dei tre strati di intonaco che si stende prima di procedere con la realizzazione di un affresco che poi alla fine è quello che sarà a diretto contatto con i pigmenti.

Nelle lunette, la quantità di pozzolana presente nel tonachino è di gran lunga superiore rispetto a quella del resto della volta e l’intonaco risulta molto meno stretto. Quello fu uno stratagemma tecnico che mi permise di aumentare in modo considerevole i tempi di asciugatura dell’affresco.

Annunci

In questo modo, avendo più ore a disposizione per lavorare, riuscivo a dipingere porzioni più ampie di superficie in una sola giornata.

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social.

Tricks used to fresco the vault of the Sistine Chapel

Just as I paid particular attention to sculpting or painting even the smallest details, I paid the same care in preparing the support for the fresco painting.

During the restoration of the vault of the Sistine Chapel, some noteworthy peculiarities were discovered: real tricks that I put into practice to obtain different optical effects and to lengthen the drying times of the plaster in some very specific areas.

The application of the mortar is not always the same but changes based on what I would then paint on top of it. In fact, it appears more compressed in the areas affected by the flesh tones and drapery while it is less compressed where I then depicted the backgrounds.

Do you know what is behind this seemingly bizarre choice? By pressing the mortar base in different ways, I obtained a different degree of light absorption, thus obtaining a different final color rendering. Would you have ever imagined it?

Another peculiarity is that which concerns the quantity of inert, or pozzolana, present in the plaster: the last of the three layers of plaster that is applied before proceeding with the creation of a fresco which in the end is the one that will be in direct contact with pigments.

In the lunettes, the quantity of pozzolana present in the plaster is much higher than that of the rest of the vault and the plaster is much less tight. That was a technical stratagem that allowed me to considerably increase the drying times of the fresco.

In this way, having more time available to work, I was able to paint larger portions of the surface in a single day.

For the moment, your Michelangelo Buonarroti greets you by making an appointment for the next posts and on social media.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

  • La Scultura del Giorno: Amore e Psiche stanti di Canova

    La Scultura del Giorno: Amore e Psiche stanti di Canova

    🇮🇹La scultura del giorno che vi propongo oggi è Amore e Psiche stanti di Antonio Canova, il gruppo che ha per tema l’eterno conflitto fra l’amore e la psiche… 🇬🇧The sculpture of the day that I propose to you today is Cupid and Psyche by Antonio Canova, the group that has as its theme the eternal conflict between love and the psyche…

  • San Pietro: lo stemma papale della facciata

    San Pietro: lo stemma papale della facciata

    🇮🇹Quando ci si ritrova al cospetto della Basilica di San Pietro , si fa davvero fatica a notare ogni dettaglio. La sua imponenza e le tante opere che la decorano quasi stordiscono. La ragione lascia spazio all’emozione e ci si perde… 🇬🇧When you find yourself in front of St. Peter’s Basilica, it’s really hard to notice every detail. The grandeur of her and the many works that decorate her almost stun. Reason leaves room for emotion and we get lost…

  • San Valentino: i libri d’arte sensuali

    San Valentino: i libri d’arte sensuali

    In occasione dell’approssimarsi della giornata dedicata a San Valentino, vi propongo alcuni interessanti titoli dedicate al rapporto fra arte ed eros da regalare o, perché no, da regalarsi…

1 commento »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: