Vai al contenuto

Ecco il nuovo presepe artistico allestito nella Cappella Sistina

Il 5 dicembre è stato inaugurato e benedetto il nuovo presepe artistico allestito all’interno della Cappella Sistina dal Maestro delle Celebrazioni Liturgiche Mons. Diego Giovanni Ravelli.

Il presepe come di consueto è stato allestito sotto gli affreschi miei, di Botticelli, del Perugino, Ghirlandaio, Rosselli e Signorelli ed è frutto della maestria dei due artisti Giuseppe Passeri ed Eva Maria Antulov.

Annunci

E’ il quarto presepe che i due artisti progettano e a cui danno forma in modo così preciso e dettagliato all’interno della cappella magna.

Il tema scelto di quest’anno è la Luce, fonte di vita e opposta alle tenebre di coloro che non vogliono lasciare spazio nel loro cuore all’accoglienza di quel Bambino che la Vergine Maria dà alla luce.

Il presepe è stato realizzato con lo stile napoletano di fine Settecento e appare come se ci si affacciasse a una finestra che si apre sulla vita quotidiana dell’epoca. Come ogni presepe napoletano che si rispetti, ogni personaggio inserito nella scena ha una propria valenza simbolica (ve ne ho parlato qua).

Annunci

I materiali adoperati per creare la scenografia nella quale si muovono i personaggi sono tutti di primissima qualità: dagli stucchi al legno passando per il sughero.

I colori sono stati pensati e prodotti direttamente da Giuseppe Passeri che, grazie alla sua esperienza nel campo pirotecnico e alla sua ampia conoscenza di minerali e pigmenti naturali, è riuscito a preparare con tecniche antiche e quasi dimenticate il blu lapislazzuli, la terra di Siena, l’ocra gialla, il giallo indiano e tanti altri colori.

Il paesaggio è stato pensato e dipinto da Eva Antulov per aumentare la profondità di campo del presepe e dare la giusta luce alla scena. È stata sempre lei a vestire i personaggi con abiti espressamente studiati e confezionati con stoffe pregiate provenienti da più parti del mondo.

Gli artisti che hanno realizzato il presepe nella Cappella Sistina: Eva Maria Antulov e Giuseppe Passeri
Annunci

Per rendere ancora più prezioso il presepe allestito nel cuore dei Musei Vaticani, sono stati inseriti dei pregiati minerali di pregio, come un raro diaspro rinvenuto nelle isole dell’arcipelago toscano e lavorato da Passeri, una bellissima serie di azzurriti rinvenute nella miniera di Alnif a est di Bou-Azzer in Marocco e delle rose del deserto e una rara stalattite di calcedonio cristallizzato trovata a cinquecento metri sotto il livello del mare in una grotta in India.

Annunci

Avete idea di quanto tempo possa aver richiesto la realizzazione e l’allestimento di questo presepe all’interno della Cappella Sistina? Cinque mesi di lavoro e la collaborazione nella ricerca dei materiali e nell’allestimento vero e proprio all’interno della Sistina di persone provenienti da varie parti del mondo.

A proposito, per vedere questa meraviglia avete tempo fino al 14 gennaio del 2023 e potrete accedervi direttamente dai Musei Vaticani.

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social.

Here is the new artistic crib in the Sistine Chapel

On 5 December the new artistic crib set up inside the Sistine Chapel was inaugurated and blessed by the Master of Liturgical Celebrations Mons. Diego Giovanni Ravelli.

As usual, the crib was set up under the frescoes by me, Botticelli, Perugino, Ghirlandaio, Rosselli and Signorelli and is the result of the mastery of the two artists Giuseppe Passeri and Eva Maria Antulov.

It is the fourth nativity scene that the two artists design and give shape to in such a precise and detailed way inside the great chapel.

This year’s chosen theme is Light, the source of life and opposed to the darkness of those who do not want to leave room in their hearts to welcome that Child that the Virgin Mary gives birth to.

The crib was made in the Neapolitan style of the late eighteenth century and appears as if you were looking out a window that opens onto the daily life of the time. Like any self-respecting Neapolitan nativity scene, each character inserted in the scene has its own symbolic value (I told you about it here).

The materials used to create the scenography in which the characters move are all of the highest quality: from stucco to wood passing through cork. The colors were conceived and produced directly by Giuseppe Passeri who, thanks to his experience in the pyrotechnic field and his extensive knowledge of minerals and natural pigments, managed to prepare the blue lapis lazuli, the earth of Siena, yellow ochre, Indian yellow and many other colours.

The landscape was conceived and painted by Eva Antulov to increase the depth of field of the crib and give the right light to the scene. It was always she who dressed the characters in clothes expressly designed and cut from fine fabrics from various parts of the world.

To make the nativity scene set up in the heart of the Vatican Museums even more precious, precious precious minerals have been inserted, such as a rare jasper found in the islands of the Tuscan archipelago and worked by Passeri, a beautiful series of azurites found in the Alnif mine in east of Bou-Azzer in Morocco and desert roses and a rare crystallized chalcedony stalactite found five hundred meters below sea level in a cave in India.

Do you have any idea how much time it may have taken to create and set up this crib inside the Sistine Chapel? Five months of work and collaboration in the research of materials and in the actual setting up inside the Sistine Chapel of people from various parts of the world.

By the way, to see this marvel you have until January 14, 2023 and you can access it directly from the Vatican Museums.

For the moment, your Michelangelo Buonarroti greets you by making an appointment for the next posts and on social media.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: