Vai al contenuto

Candore Immortale di Nannipieri: il nuovo romanzo che racconta Canova, Napoleone e la nascita del Louvre

Lo storico dell’arte e scrittore Luca Nannipieri torna nelle librerie con un romanzo storico ben articolato che racconta le passioni di Canova, le depredazioni perpetrate da Napoleone e le sue truppe ai danni del patrimonio italiano l’arricchimento delle collezioni del Louvre.

Candore immortale. Antonio Canova, una storia d’amore, d’arte e di libertà nell’Europa infiammata da Napoleone è il suo nuovo libro nel quale si intreccia la storia realmente accaduta e le vicende personali romanzate del grande Canova.

Annunci

Il volume si apre con un’affermazione che l’autore fa scandire da Napoleone “Le briciole lasciamole ai topi, voglio solo gli immortali. I nomi immortali. Al di sotto dell’Olimpo non mi è mai interessato niente”. E così fu. Le sue truppe si portarono via un gran numero di capolavori dall’Italia e dal Vaticano.

E’ il 1796 e Napoleone appena arrivato a Milano inizia a metter mano a chiese, palazzi e abbazie trafugando quante più opere potesse.

Dopo il Congresso di Vienna del 1815 fu chiamato in causa il grande scultore Antonio Canova. Papa Pio VII lo incaricò di occuparsi del recupero delle opere saccheggiate a Roma e in tutti gli altri centri culturali dello Stato Pontificio. Canova in veste di ambasciatore andò allora a Parigi per riportare a casa tutti quei capolavori.

Una missione complicata, non priva di rischi ma che farà di Canova un eroe moderno. In quel momento Canova gestiva la direzione di tutti i musei romani e godeva di ottima reputazione nelle corti europee. La sua notorietà e abbinata alla sua conoscenza delle opere che erano state rubate, gli avrebbe reso meno complicata una missione così delicata.

Questa è la storia accaduta che si mischia nelle pagine di Nannipieri con le vicende personali dell’artista. La sua esistenza è attraversata da sentimenti e passioni devastanti. Un romanzo con intrecci molto interessanti e appassionanti che non stancano.

Annunci

Non manca il Canova scultore alle prese con il dar forma ad alcuni dei suoi capolavori più noti.

In appendice Nannipieri fa dolorosi elenchi ma che vale la pena leggere e magari pure ricordare. Riporta puntualmente la lista degli artisti che furono interessati dalle spoliazioni napoleoniche seguita da un ancor più doloroso e lungo elenco di opere trafugate dalle truppe napoleoniche e mai più restituite all’Italia.

Basti pensare che delle 506 opere trafugate registrate, ben 248 ancora oggi rimangono in territorio francese mentre 9 ahimè sono date per disperse. Ve ne ho parlato nel dettaglio QUA.

Annunci

Candore immortale. Antonio Canova, una storia d’amore, d’arte e di libertà nell’Europa infiammata da Napoleone, ‘ultimo romanzo di Luca Nannipieri, lo trovate QUA. Buona lettura dal sempre vostro Michelangelo Buonarroti e le sue proposte letterarie

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

  • Quando si pensò di mettere il David nella Cappella dei Principi

    Quando si pensò di mettere il David nella Cappella dei Principi

    🇮🇹Sapete che ci fu un momento in cui il David rischiò di essere posto al centro della Cappella dei Principi? Uno smacco per me e pure per i Medici… vi racconto quell’incredibile storia 🇬🇧Do you know that there was a moment when the David risked being placed in the center of the Chapel of the Princes? A setback for me and also for the Medici … I’ll tell you that incredible story

  • Il Commesso Fiorentino: la storia e le caratteristiche di quest’antica arte

    Il Commesso Fiorentino: la storia e le caratteristiche di quest’antica arte

    🇮🇹Sembra impossibile che le pietre possano essere adoperate per creare decorazioni così minute e di grande effetto eppure il commesso fiorentino è una sorta di pittura con pietre dure: qualcosa di unico e un vanto tutto fiorentino… 🇬🇧It seems impossible that stones can be used to create such minute and impressive decorations, yet the Florentine salesman is a kind of painting with semi-precious stones: something unique and a Florentine pride…

  • Un’aspra biografia ma ricca di lodi: il Michaelis Angeli Vita

    Un’aspra biografia ma ricca di lodi: il Michaelis Angeli Vita

    🇮🇹Quado avevo poco più di cinquant’anni ed ero impegnato in quel di Firenze con il progetto della Sagrestia Nuova, Paolo Giovio, un assai colto vescovo di Como, si mise a scrivere una biografia su di me: il Michaelis Angeli Vita: una biografia aspra… 🇬🇧When I was just over fifty years old and was engaged in that of Florence with the project of the New Sacristy, Paolo Giovio, a highly educated bishop of Como, began to write a biography about me: the Michaelis Angeli Vita: a harsh biography …

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: