Vai al contenuto

La Testa di Vecchia e la storia di Monna Ghita

La Testa di Vecchia che vi propongo è un disegno appartenente a Casa Buonarroti che per un certo periodo si è ritenuto potesse essere il ritratto di Monna Ghita.

Chi era costei? Ebbene, Monna Ghita era una tessitrice fiorentina che divenne suo malgrado protagonista di un episodio di eroismo durante il periodo della seconda Repubblica fiorentina. Già vedova, la donna che si dedicava alla tessitura della seta, passò alla storia per aver mandato il suo figliolo sedicenne Ciapo a difendere la città assediata già sapendo che forse non sarebbe più tornato a casa in vita.

La Testa di Vecchia di Casa Buonarroti
Annunci

L’ipotesi che avessi ritratto questa donna è poco più che una suggestione. Come è noto non amavo fare ritratti e sono davvero pochi quelli che si contano in tutta la mia produzione artistica.

Il volto della vecchia segnato dallo scorrere del tempo è arricchito dal panneggio che porta sul capo. Ha uno sguardo concentrato e chissà a cosa stia pensando. Probabilmente lo disegnai fra il 1525 e il 1530, nello stesso periodo in cui disegnai i fogli delle teste mirabili, come definì il Vasari, da regalare a Gherardo Perini.

Annunci

La Testa di Vecchia ha delle forti analogie con un altro appartenente al Gabinetto dei disegni e delle Stampe degli Uffizi. In quel foglio, in fondo a destra, disegnai il capo di una signora che molto gli somiglia.

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social

The Testa di Vecchia and the story of Monna Ghita

The Head of an Old Woman that I propose to you is a drawing belonging to Casa Buonarroti which for a certain period was believed to be the portrait of Monna Ghita.

Who was she? Well, Monna Ghita was a Florentine weaver who despite herself became the protagonist of an episode of heroism during the period of the second Florentine Republic. Already a widow, the woman who dedicated herself to silk weaving, she went down in history for having sent her sixteen-year-old son Ciapo to defend the besieged city already knowing that perhaps she would never return home alive.

The hypothesis that I had portrayed this woman is little more than a suggestion. As is well known, I did not like to take portraits and there are very few that are counted in all my artistic production.

The face of the old woman marked by the passage of time is enriched by the drapery that she wears on her head. She has a focused look and she who knows what she is thinking. Probably I drew it between 1525 and 1530, in the same period in which I drew the sheets of the admirable heads, as Vasari defined, to be given to Gherardo Perini.

The Testa di Vecchia has strong similarities with another belonging to the Cabinet of Drawings and Prints of the Uffizi. On that sheet, at the bottom right, I drew the head of a lady who very much resembles him.

For the moment, your Michelangelo Buonarroti greets you by giving you an appointment at the next posts and on social networks

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

  • Torna visibile il pavimento della cattedrale di Siena

    Torna visibile il pavimento della cattedrale di Siena

    🇮🇹Lo stupefacente pavimento della cattedrale di Siena torna ad essere visibile al pubblico. Realizzato in commesso marmoreo e graffito ha tante storie da raccontare a chi lo osserva: una per ogni tarsia. 🇬🇧The astonishing pavement of the Siena cathedral is once again visible to the public. Made in marble and graffiti, it has many stories to tell to the observer: one for each inlay.

  • La mia ammirazione per la Giunone Cesi

    La mia ammirazione per la Giunone Cesi

    🇮🇹Ecco come ebbi modo di vedere la Giunone Cesi e di innamorarmene la prima volta che andai a Roma… 🇬🇧Here’s how I got to see Giunone Cesi and fall in love with her the first time I went to Rome …

  • La Pietà Vaticana e il mio primo fornitore di marmi

    La Pietà Vaticana e il mio primo fornitore di marmi

    🇮🇹Il mio primo viaggio alla volta di Carrara lo intrapresi nell’autunno del 1497. Avevo 22 anni e fu quello il primo contatto con i luoghi di estrazione dei preziosi marmi che mi servivano per dar corpo alle opere mie. 🇬🇧I made my first trip to Carrara in the autumn of 1497. I was 22 and that was the first contact with the places where the precious marbles that I needed to give substance to my works were extracted.

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: