Vai al contenuto

I Pittori della Luce: mostra imperdibile a Lucca

Ieri pomeriggio me ne sono andato con le mie due allegri comari di otto e nove anni fino a Lucca per vedere la mostra in corso alla Cavallerizza: “I Pittori della Luce”.

Potrei già terminare qui l’articolo dicendovi che è una di quelle mostre che sicuramente vale la pena godersi a passo lento e che non potete perdervi però mi siedo e con calma ve la racconto perbenino.

Annunci

Il filo conduttore dell’esposizione è il ruolo che ha avuto la luce nella pittura a partire da chi ha rivoluzionato proprio con l’alternanza di luci e ombre il modo di dipingere: Caravaggio.

Sala dopo sala si ha modo di vedere chi ha seguito le sue orme provando a eguagliarlo fino ad arrivare al pittore lucchese Pietro Paolini, noto per le sue opere fortemente naturalistiche.

Annunci

Sapete, Paolini dopo aver avuto modo di vedere con i propri occhi le grandiose opere di Caravaggio, tornò nella città natia portando fra le mura di Lucca importanti novità stilistiche.

Sono circa un centinaio le opere esposte, provenienti da collezioni private internazionali, musei italiani ed esteri e dalle diocesi. In questa mostra avete l’occasione di vedere anche quei dipinti difficili da vedere di persona perché custoditi gelosamente in collezioni non accessibili al pubblico.

Annunci

Le opere in mostra del Caravaggio sono tre e si incontrano subito all’inizio del percorso espositivo.

Appena varcate le soglie della biglietteria ci si ritrova fagocitati dal buio e mentre veniamo deliziati dalle musiche originali composte da Lello Analfino, alle pareti si ammirano i tre dipinti imprescindibili per la produzione artistica del Caravaggio che hanno segnato i suoi esordi giovanili, la maturità e la pienezza.

Annunci

Il Ragazzo che monda un frutto è il dipinto che realizzò durante i suoi primi anno romani, a metà degli anno novanta del Cinquecento mentre Il Seppellimento di Santa Lucia fu realizzata dall’artista dopo l’arrivo a Siracusa, una volta fuggito dal carcere di Malta come pala d’altare per la basilica di Santa Lucia al Sepolcro.

Il Cavadenti del Caravaggio

Infine, al termine del percorso espositivo ci si trova faccia a faccia con Il Cavadenti, prestato dalle Gallerie degli Uffizi fino a marzo. A proposito, se volete vedere nel percorso anche questo capolavoro, affrettatevi perché poi tornerà a Firenze a marzo.

Annunci

Proprio quest’ultima opera ha un forte legame col pittore lucchese Paolini e ve ne potrete rendere conto proseguendo la visita alla mostra.

Sono tanti i pittori che hanno dato vita alle loro opere fra la fine del Cinquecento e gli inizi del Settecento che hanno trovato spazio nella mostra curata da Vittorio Sgarbi. Ci sono i toscani Baccio di Ciarpi nato a Barga nel 1574 e Paolo Biancucci nato a Lucca sul finire del Cinquecento, c’è Rutilio Manetti di Siena e il Rustichino, senese anche lui nato nel 1692; giusto per citarne alcuni.

Annunci

Mirabile la Madonna con Bambino ai primi passi di Orazio Gentileschi e la straordinaria Adorazione dei Pastori di Rubens che dipinse per la chiesa dei Filippini di Fermo in cui sono ben evidenti le influenze caravaggesche. In quest’opera il Bambino irradia la luce illuminando chi gli si avvicina. Battistello Caracciolo, Mattia Preti, l’Orbetto: no,non potete perdere l’occasione di visitare questa mostra.

Annunci

L’allestimento è assai suggestivo ed è arricchito con le sculture giganti di Cesare Inzerillo e Marilena Manzella che sbucano fuori dalle pareti tenebrose evocando dettagli delle tele esposte nella stessa sala come la grande pera, l’enorme violino e il candeliere.

La mostra curata da Vittorio Sgarbi è promossa dalla Regione Toscana e dalla Città di Lucca. È prodotta da Contemplazioni che ne ha seguito la direzione artistica e usufruisce della collaborazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Lucca Promos e la Camera di Commercio di Lucca.

Annunci

Per vedere la mostra “I pittori della Luce” avete tempo fino al 2 ottobre 2022. A seguire vi riporto tutte le indicazioni che possono esservi utile per visitarla.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti con i suoi racconti e le sue proposte vi da appuntamento ai prossimi post e sui social.

Annunci

I PITTORI DELLA LUCE

dal 08 Dicembre 2021 al 02 Ottobre 2022

LUCCA

LUOGO: Cavallerizza INDIRIZZO: Piazzale Verdi

ORARI: tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 20.00 (la biglietteria chiude alle ore 18:45)

CURATORI: Vittorio Sgarbi

ENTI PROMOTORI:

  • Regione Toscana
  • Città di Lucca

COSTO DEL BIGLIETTO: Intero 12 €, Ridotto 10 € (under 18, over 65, studenti universitari), Studenti 6 €. Gruppi da 11 a 20 persone 9 €. Gratuito: fino ai 6 anni, disabili, un accompagnatore per disabile, giornalisti con tesserino ODG per servizio e preventivamente accreditati a: carmen@contemplazioni.it, guide turistiche munite di tesserino

TELEFONO PER INFORMAZIONI: +39 389 2346010

E-MAIL INFO: lucca@contemplazioni.it

Annunci

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

  • Le storie di San Francesco di Giotto nel documentario di Zeffirelli

    Le storie di San Francesco di Giotto nel documentario di Zeffirelli

    Se avete una manciata di minuti a disposizione e volete dedicarvi a qualcosa di bello, vi propongo questo interessante documentario dal titolo “Le storie di San Francesco di Giotto”..

  • Io Canova: la nuova mostra dedicata al genio europeo

    Io Canova: la nuova mostra dedicata al genio europeo

    🇮🇹In occasione dei 200 anni dalla morte di Antonio Canova, i Musei Civici di Bassano del Grappa ospitano una grande mostra a lui dedicata: “Io Canova, genio europeo”… 🇬🇧On the occasion of the 200th anniversary of Antonio Canova’s death, the Civic Museums of Bassano del Grappa are hosting a large exhibition dedicated to him: “Io Canova, European genius”…

  • Quando si pensò di mettere il David nella Cappella dei Principi

    Quando si pensò di mettere il David nella Cappella dei Principi

    🇮🇹Sapete che ci fu un momento in cui il David rischiò di essere posto al centro della Cappella dei Principi? Uno smacco per me e pure per i Medici… vi racconto quell’incredibile storia 🇬🇧Do you know that there was a moment when the David risked being placed in the center of the Chapel of the Princes? A setback for me and also for the Medici … I’ll tell you that incredible story

Annunci

2 Comments »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: