Anteprima: Il Cinquecento a Firenze

Come vi ho annunciato la settimana scorsa, Palazzo Strozzi si appresta ad allestire un’importante mostra dedicata all’arte cinquecentesca fiorentina: Il Cinquecento a Firenze. Nel percorso espositivo saranno presenti una settantina di opere e già iniziano ad essere palesati i primi nomi dei capolavori che potranno essere ammirati in loco.

Fra le opere presentate al pubblico ci sarà il mio bozzetto per il Dio Fluviale da poco restaurato, la Deposizione del Pontormo e quella del Rosso Fiorentino, l’Immacolata concezione del Bronzino e San Fiacre che risana gli infermi dell’Allori. Sarà presente anche il dipinto Michelangelo, Soderini e il sultano di Cavalori che arriverà per l’occasione direttamente dalla National Gallery di Londra.

Insomma, segnatevi le date: dal 21 settembre 2017 fino al 21 gennaio 2018 Palazzo Strozzi vi attende con una nuova e interessante mostra tutta da scoprire.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti e le mostre in corso o quasi

Comunicato Stampa:

Dal 21 settembre 2017 al 21 gennaio 2018 Palazzo Strozzi ospita Il Cinquecento a Firenze, una straordinaria mostra dedicata all’arte del secondo Cinquecento a Firenze che mette in dialogo opere di artisti come Michelangelo, Andrea del Sarto, Rosso Fiorentino, Pontormo, Bronzino, Giorgio Vasari, Santi di Tito, Giambologna. Ultimo atto d’una trilogia di mostre di Palazzo Strozzi a cura di Carlo Falciani e Antonio Natali, iniziata con Bronzino nel 2010 e Pontormo e Rosso Fiorentino nel 2014, la rassegna celebra una eccezionale epoca culturale e di estro intellettuale, la seconda metà del Cinquecento a Firenze, in un confronto serrato tra “maniera moderna” e controriforma, tra sacro e profano: una stagione unica per la storia dell’arte a Firenze, segnata dal concilio di Trento e dalla figura di Francesco I de’ Medici, uno dei più geniali rappresentanti del mecenatismo di corte in Europa.
La mostra comprende oltre settanta tra dipinti e sculture, espressione della temperie culturale di quel tempo. Lungo le sale di Palazzo Strozzi si troveranno a dialogare, in un percorso cronologico e tematico allo stesso tempo, opere sacre e profane dei grandi maestri del secolo come Michelangelo, Pontormo e Rosso Fiorentino, ma anche di pittori quali Giorgio Vasari, Jacopo Zucchi, Giovanni Stradano, Girolamo Macchietti, Mirabello Cavalori e Santi di Tito e scultori come Giambologna, Bartolomeo Ammannati e Vincenzo Danti, solo per nominare alcuni di coloro che furono coinvolti nelle imprese dello Studiolo, della Tribuna e nella decorazione delle chiese fiorentine secondo le indicazioni conciliari. Artisti capaci di giocare su più registri espressivi mediando la propria formazione, avvenuta sui grandi maestri d’inizio secolo, con le istanze di un mondo che affrontava un complesso cambiamento verso l’età che sarebbe stata di Galileo Galilei, aperta a una nuova visione sia della natura sia dell’espressione artistica di respiro europeo.
Fondamentale la rete di collaborazioni creata sia con musei e istituzioni del territorio che a livello internazionale, e l’importante campagna di restauri condotta in occasione dell’esposizione: diciassette sono stati gli interventi, a cominciare da quello alla cappella Capponi in Santa Felicita, reso possibile grazie al contributo di Friends of Florence, che ha interessato l’intero preziosissimo ambiente. Ben dieci pale d’altare di imponenti dimensioni e una scultura di Michelangelo sono inoltre state sottoposte a restauro: un’opportunità per le opere che necessitavano da tempo di interventi lunghi e complessi.
La mostra è prodotta e organizzata da Fondazione Palazzo Strozzi con Arcidiocesi di Firenze, Direzione Centrale per l’Amministrazione del Fondo Edifici di Culto-Ministero dell’Interno, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e per le province di Pistoia e Prato, con il supporto di Comune di Firenze, Camera di Commercio di Firenze, Associazione Partners Palazzo Strozzi e Regione Toscana, e con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. Main sponsor Gruppo Unipol.
26bfab33e779b2b55e2c3951acd4f3a5-700x466.jpg
Annunci

Palazzo Strozzi: il Cinquecento a Firenze

Dopo la gustosa esposizione celebrativa di Bill Viola, a Palazzo Strozzi c’è gran fermento per la mostra di prossima apertura: Il Cinquecento a Firenze. Tra Michelangelo, Pontormo e Giambologna.

A partire dal 21 settembre 2017 fino al 21 gennaio 2018 sarà possibile addentrarsi nel rinascimento fiorentino attraverso opere mie e di altri artisti a me contemporanei come il Giambologna, Bronzino, l’Ammannati, il Rosso Fiorentino, Santi di Tito e il Vasari. Per l’occasione verranno esposte oltre settanta opere sulle quali ancora c’è parecchio riserbo. Ho chiesto mi venissero indicate perlomeno l’opere mie esposte ma niente, nessuna risposta da Palazzo Strozzi. Va beh che son morto ma mezza anticipazione o una mail con scritto “non le possiamo dare ulteriori indicazioni” ci stava bene, no? Immagini ci saranno diversi disegni miei probabilmente provenienti da Casa Buonarroti ma è solo una supposizione.

La mostra è curata da Carlo Falciani e Antonio Natali, l’ex direttore degli Uffizi che a mio avviso è stato uno dei migliori di sempre.

Segnatevi dunque le date: Il Cinquecento a Firenze. Tra Michelangelo, Pontormo e Giambologna dal 21 settembre 2017 al 21 gennaio 2018 a Palazzo Strozzi, Firenze.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti

DGDHRdZXYAA6HYu.jpg

 

 

 

 

Presentazione del restauro del Dio Fluviale

In questo preciso istante, presso il Cenacolo di Santa Croce si sta svolgendo la presentazione del restauro del modello del Dio Fluviale che realizzai io qualche secolo fa e che venne donato da Bartolomeo Ammannati all’Accademia del Disegno nel 1583.

Faccio copia e incolla dell’invito ufficiale aperto a tutti. Se vi trovate in questo preciso momento a Firenze, non perdete l’occasione di partecipare a questo prezioso incontro

L’ACCADEMIA DELLE ARTI DEL DISEGNO
INSIEME CON
OPIFICIO DELLE PIETRE DURE
CASA BUONARROTI
FRIENDS OF FLORENCE
SONO LIETI DI INVITARE LA S.V.
ALLA PRESENTAZIONE DEL RESTAURO DEL
 
DIO FLUVIALE
di Michelangelo Buonarroti donato da Bartolomeo Ammannati
all’Accademia del Disegno nel 1583
11 luglio 2017 – ore 10.30
Cenacolo di santa Croce
(per gentile concessione del Consiglio dell’Opera)
SALUTI
Dario Nardella
Sindaco di Firenze
Irene Sanesi
Presidente dell’Opera di Santa Croce
Eugenio Giani
Presidente del Consiglio Regionale della Toscana
Cristina Acidini
Presidente dell’Accademia delle Arti del Disegno
Marco Ciatti
Soprintendente Opificio delle Pietre Dure
Simonetta Brandolini d’Adda
Presidente Fondazione Friends of Florence
Andrea Pessina
Soprintendente archeologia belle arti e paesaggio
per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato
Pina Ragionieri
Presidente della Fondazione Casa Buonarroti
INTERVENGONO
Giorgio Bonsanti
Direttore del restauro
Laura Speranza
Direttore del settore di restauro dei materiali ceramici e plastici
Rosanna Moradei
Restauratrice
Segue visita all’opera presso la Casa Buonarroti
Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti
images (1).jpg

A novembre in mostra al Metropolitan

“Michelangelo: Divine Draftman and Designer” così si chiamerà la prossima mostra dedicata a me al Metropolitan Museum che aprirà i battenti il 13 novembre 2017. Si preannuncia come la più grande mostra che il Met mi abbia mai dedicato e staremo a vedere se davvero sarà così. Fatto sta che le premesse ci sono e speriamo le aspettative non vengano deluse.

La mostra curata da Carmen Bambach presenterà circa 150 disegni miei, tre sculture che per il momento il Metropolitan non dice quali saranno e le Tentazioni di Sant’Antonio. I prestiti internazionali che arriveranno a New York saranno molti, compresa la serie completa di disegni che realizzai per Tommaso de’ Cavalieri. Questi disegni raramente vengono esposti al pubblico per ragioni conservative e sarà un’ottima occasione per vederli per il pubblico.

Nel percorso espositivo verranno mostrate anche opere di altri artisti a me affini per diverse ragioni.

La mostra “Michelangelo: Divine Draftman and Designer” verrà inaugurata il 13 novembre 2017 e proseguirà fino al 12 febbraio 2018. Il Metropolitan non ha fornito per il momento ulteriori dettagli relativi all’esposizione se non che i visitatori potranno condividere la loro esperienza durante il percorso espositivo adoperando l’hashtag #MetMichelangelo.

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta. Sicuramente fra i 150 disegni esposti ci sarà quello degli arcieri dato che è già stato scelto per metterlo nella copertina del catalogo.

9781588396372.jpg

TTG-Logo-Final white backgroundBook a Michelangelo tour and receive 5% off with Promo Code MB05AB

 

Michelangelo: disegni ritrovati

“Michelangelo: disegni ritrovati” così si intitola la nuova mostra che ha aperto i battenti al pubblico proprio oggi ai Musei Capitolini di Roma. Il protagonista indiscusso di questa esposizione è il mio Sacrificio di Isacco: un disegno non troppo noto al grande pubblico.

Il foglio appartiene alle collezioni di Casa Buonarroti, a Firenze. Il recto lo disegnai a matita rossa mentre il verso a penna nera. La mostra è nata con lo scopo di presentare una interessante scoperta fatta di recente. Infatti, durante il restauro del Sacrificio di Isacco, è stato esportato in contro-fondo che ha svelato la presenza di un disegno anche sul verso.

La mostra è stata allestita presso la Sala degli Arazzi nel Palazzo dei Conservatori e rimarrà aperta fino al 7 maggio 2017. L’orario di apertura è tutti i giorni dalle 9.30 fino alle 19.30. Ricordatevi che la biglietteria dei Musei Capitolini, come di consueto, finisce i suo servizio un’ora prima dell’orario di chiusura.

ce86d91b5d90541814c162e51d434f67_XL.jpg

michelangelo_capolavori_ritrovati_large.jpg

TTG-Logo-Final white backgroundBook a Michelangelo tour and receive 5% off with Promo Code MB05AB

Resurrezione di Lazzaro per Sebastiano

Proprio oggi, 10 marzo 2016, verrà inaugurata alla National Gallery di Londra quella che si preannuncia essere la mostra dell’anno: Michelangelo e Sebastiano. Un incontro di idee. Colgo l’occasione dunque per presentarvi una delle cooperazioni che ebbi con Sebastiano del Piombo.

Questo disegno che vedete a seguire è uno studio che eseguii per lui, che adoperò poi pe dipingere la tavola commissionata dal cardinale Giulio de’ Medici che abitualmente viene esposta presso il National Gallery ( 1517-1519). Il Vasari, nelle sue Vite menziona quella tavola dicendo che venne fatta “sotto ordine e disegno di Michelangelo”.

Esistono altri fogli miei sempre relativi agli studi di questa composizione ma questo è quello che è stato seguito più fedelmente da Sebastiano. Da altri fogli ha preso personaggi secondari, dettagli di mani e altri piccoli particolari.

Il vostro Michelangelo Buonarroti e i suoi disegni.

IMG_20170309_140652.jpg

Resurrection of Lazarus for Sebastiano del Piombo

Today, March 10, 2016, the National Gallery in London will be showing a temporary exhibit which promises to be the biggest art show of the year: Michelangelo and Sebastiano. A meeting of ideas. I’m takeing this opportunity to tell you about  the work collaboration I had with Sebastiano del Piombo.

The drawing here below is a somethingI made for him, which then was used for a painting on pannel commissioned by Cardinal Giulio de ‘Medici that is typiacally shown at the National Gallery (1517-1519). Vasari, in his bok the Lives of the most Excellent Painters, Sculptors & Architects mentions this paiting saying it was made “under the direction and design of Michelangelo.”

There are many more drawings and ideas that I made to the study of this composition but the one shown here below is the one which Sebastiano used as the closest to mine. He took detals from my other drwaings for less important figures as well as details of hands.

Your truly, Michelangelo Buonarroti and his drawings.

ttg-logo-final-white-backgroundBook a Michelangelo tour and receive 5% off with Promo Code MB05AB

Io e Sebastiano del Piombo in una mostra alla National Gallery

Michelangelo e Sebastiano. Un incontro di idee. Così si chiama la mostra che aprirà i battenti al pubblico il 15 di Marzo 2017. Mancano pochi giorni all’inaugurazione della mostra allestita presso la National Gallery di Londra e le opere poco a poco stanno lasciando i loro siti abituali espositivi alla volta della prestigiosa galleria d’oltre manica.

La mostra, con lo scopo di mettere sotto i riflettori la nostra amicizia e soprattutto la nostra stretta collaborazione artistica, proporrà al pubblico settanta differenti opere fra le quali sculture, dipinti, disegni ma anche lettere.

Fra le opere più importanti c’è sicuramente la prima versione del mio Cristo Portacroce, quello con il volto venato per intenderci. E’ arrivato a Londra da Bassano Romano e adesso attende solo di essere ammirato da un vasto pubblico.

20140502_michelangelo.jpg

Un’altra opera molto attesa è la cosiddetta Pietà di Viterbo: un dipinto a olio su tavola che Sebastiano del Piombo realizzò adoperando un mio cartone su commissione di Giovanni Botonti per la chiesa di San Francesco di Viterbo. Nonostante la Soprintendenza alle Belle Arti, sulla base della relazione tecnica fornita dall’Istituto Centrale per il Restauro, abbia dato parere negativo riguardo allo spostamento della Pietà, l’opera ha comunque raggiunto Londra. Tutti i lavori e gli oneri relativi al trasporto saranno sostenuti dalla National Gallery e inoltre, lo stesso museo, dovrà farsi carico del monitoraggio costante della tavola. Il museo di Viterbo presso il quale è abitualmente conservare la Pietà, riceverà in cambio un’opera altrettanto importante.

Quando la Pietà di Viterbo oramai era pronta per lasciare il museo, la cassa che avrebbe dovuto accogliere la tavola era troppo piccola e la complessa operazione di incassamento per ovvie ragioni è stata rimandata a qualche giorno più tardi.

1488045017418.JPG--.jpg

Venticinque anni di amicizia raccontati attraverso il carteggio e le opere nate proprio in quegli anni. La mostra Michelangelo e Sebastiano. Un incontro di idee aprirà come detto prima il 15 di marzo e rimarrà aperta fino al 25 di giugno del 2017.

Se volete guardare il trailer di questa interessante mostra della National Gallery, cliccate qui.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti

maxresdefault-1-1

ttg-logo-final-white-background Book a Michelangelo Tour and receive 5% off with Promo Code MB05AB

 

 

“D’après Michelangelo” vi aspetta a Milano

Il 30 settembre ha avuto inizio la mostra “D’après Michelangelo. La fortuna dei disegni per gli amici nelle arti del Cinquecento” presso le sale da poco inaugurate dell’Antico Ospedale Spagnolo, proprio a due passi dalla mia Pietà Rondanini.

Fossi in voi non mi perderei un’occasione così ghiotta. Potrete ammirare alcuni miei disegni ma anche dipinti, incisione e oggetti di gran pregio che vi faranno scoprire dettagli sulla mia privatissima vita e sulle mie amicizie talvolta assai note.

Le opere in mostra sono più di ottanta e provengono non solo dagli istituti che hanno sede proprio nel Castello sforzesco ma anche dalle maggiori raccolte nazionali come i Musei Fiorentini, Casa Buonarroti e dalla Biblioteca Apostolica Vaticana. Alcuni disegni non sono mai stati esposte in Italia fino a questo momento e sono giunti fino a Milano da Amsterdam, Budapest, Parigi, Oxford, Vienna, Rotterdam, Zagabria, da Washinghton.

7. Giulio Clovio_PietÖ_Galleria Regionale di Palazzo Abatellis_Palermo

“D’après Michelangelo. La fortuna dei disegni per gli amici nelle arti del Cinquecento” rimarrà aperta fino al 10 di Ottobre del 2016. Avete un’intero anno per visitarla e ammirare quei disegni spesso poco conosciuti ma che vale la pena di guardare da vicino con i propri occhi.
Vi aspetto e aspetto anche i vostri apprezzamenti e le vostre critiche.
Le mie carte private vi sapranno conquistare, ne sono sicuro.
Il vostro Michelangelo Buonarroti vi osserverà uno a uno mentre starete passeggiando per le sale dell’Ospedale Spagnolo per comprendere la vostra reazione dinnanzi alla bellezza.
Alcuni disegni esposti sono originali miei. La mostra è stata strutturata in tre differenti sezioni ordinate sia per tematiche che per cronologia.
La prima parte è dedicata al nucleo più antico delle carte che in origine destinai a Gherardo Perini. Un gentiluomo di Firenze che ebbe da me tre disegni assai elaborati noti come teste divine fra le quali c’è la nota Furia: il volto deformato dal grido disperato. In questa sezione troverete anche la Cleopatra che regalai al mio amato Tommaso de’ Cavalieri.
La seconda parte della mostra è tutta incentrata sui soggetti mitologici che realizzati sempre per Tommaso nei primi anni Trenta del Cinquecento. Il supplizio di Tizio, il volo di Ganimede e la Caduta di Fetonte sapranno farvi tremare lo spirito. Ne ho la certezza!
La terza e ultima parte del percorso è dedicata ai disegni che regalai a Vittoria Colonna. Con lei condivisi pensieri, profondi sentimenti religiosi e le idee decisamente riformiste di una Chiesa oramai non più così vicina a Cristo.
La mostra D’après Michelangelo è stata sia promossa che prodotta dal Comune di Milano – Cultura – Soprintendenza Castello Sforzesco e Civita, con il fondamentale contributo di Fondazione Cariplo, partner istituzionale del Castello Sforzesco. La rassegna invece è curata da Alessia Alberti, Alessandro Rovetta e Claudio Salsi.
dapres-michelangelo-la-fortuna-dei-diseg_01
“D’après Michelangelo. La fortuna dei disegni per gli amici nelle arti del Cinquecento”

Tutti a Firenze per la settimana michelangiolesca

Ancora non siete partiti alla volta di Firenze? Cosa state aspettando ancora? Da domani fino al 19 di luglio 2015 la città sarà tutta impegnata a celebrare la mia vita e le mie opere con una serie di iniziative interessanti. Il programma è ricco di concerti, eventi, lezioni, mostre ma anche spettacoli multimediali e performance urbane.

La Settimana Michelangiolesca è promossa dal Comune di Firenze e dal Mercato Centrale di Firenze in stretta collaborazione col MIBACT e con il Polo Museale Fiorentino , Opera Medicea Laurenziana, Accademia delle Arti del Disegno, Associazione Mus.e, Assessorato alla Cultura del Comune di Carrara, Liceo Galileo di Firenze.

Gran parte delle iniziative si svolgeranno sul sagrato della Basilica di San Lorenzo ma verranno coinvolti anche altri luoghi significativi per me quali Piazza di Santa Croce e Piazza della Signoria.

Durante la presentazione dell’evento al pubblico e alla stampa, il sindaco Nardella ha precisato che “Nata lo scorso anno come un’esperimento, quest’anno Michelangiolesca ambisce a diventare un vero e proprio festival durante il quale Firenze può celebrare uno dei suoi geni. E’ un modo di ricordare vita e opere del Buonarroti, ma anche di portare e diffondere cultura in città e nei quartieri. Per questo appoggio in pieno l’idea del camper dell’arte che dalla prossima settimana si sposterà nelle periferie per raccontare le principali opere michelangiolesche”.

Perché questa settimana tutta per me avrà inizio proprio il 14 di Luglio? Il 14 luglio del 1564 Firenze fu listata a lutto per le mie esequie effettuate nella basilica di San Lorenzo. E’ un modo come un altro per ricordare il mio passaggio terreno.

Durate i prossimi giorni non verranno celebrate solamente le mie opere e le doti artistiche che ebbi in dono ma anche la mia ideologia cristiana, le mia sfaccettature politiche e etiche che sempre mi distinsero. Insomma, vi consiglio vivamente di venire a Firenze per rivivere atmosfere cinquecentesche. Verrà ricordato il trafugamento delle mie spoglie a Roma e il loro arrivo a Firenze con un carro trainato da buoi che da Piazza Santa Croce arriverà fino alla Basilica di San Lorenzo. Ci saranno ospiti speciali molto vicini a me come la Acidini e verranno letti brani tratti dagli scritti del Condivi.

Domani sera alle 19.00 in punto, in Piazza della Signoria verrà mostrato un blocco di marmo di 40 tonnellate, alto cinque metri. Ha le medesime dimensioni di quello che adoperai per dar vita al David.

Ricordatevi che durante queste giornate a me dedicate, la facciata del San Lorenzo verrà animata da elaborazioni multimediali che hanno a che fare con le mie opere.

Se desiderate scaricare il programma completo dei vari eventi, consultate la pagina web

http://www.mercatocentrale.it/eventi/michelangiolesca-2015/

Il vostro Michelangelo Buonarroti vi aspetta tutti a Firenze

10347168_10203218894045490_317932034522239151_n

Programma Notte Bianca 2015 a Firenze

E’ tutto pronto per la Notte Bianca 2015 di Firenze. Non perdete l’occasione di vedere i musei in notturna senza spendere un fiorino. A partire dalle 19 in città sarà un susseguirsi di eventi e buone occasioni per conoscere luoghi poco conosciuti a costo zero.

Ho già rispolverato il vestito bono e stasera ci vo’ andare anch’io! Un’occasione del genere non posso davvero perdermela.

Stampatevi il programma e portatevelo dietro: vi sarà utile per partecipare attivamente a tutti gli eventi che desiderate! Vi aspetto qua assieme al Machiavelli e a Galileo.

una_notte_al_museo-top_life_magazine

Programma Notte Bianca Firenze 2015

Piazza Gui
1) TURNAROUND – Concerti al tavolo.
Performance musicale a cura di La scena muta
19.30-02.00

Fermata Tramvia Leopolda
2) BLACK NIGHT CLOCK
Installazione artistica a cura di Tempo Reale
19.00-02.00

Museo Novecento
3) BLACK NIGHT CLOCK
Installazione artistica a cura di Tempo Reale
19.00-06.00

Via de Fossi – Libreria Todomodo
4) ALL’OSCURO DI TUTTO
Un progetto di storytelling fotografico, musicale e narrativo a cura di Forward.
19.00-01.00

5) Oltrarno
Via Nazario Sauro
sul dente del marciapiede di fonte a ponte alla Carraia
CROSSROADS
Artisti di strada
Orli Carcani
A cura di
OpenArtConfesercenti
21.00 – 23.00

Piazza del Carmine
6) FACCE DA NOTTE BIANCA
a cura di Cowo98
19.00-01.30

7) BLACK BRAZIL!
Musiche e atmosfere del Brasile
– Ore 19 lezioni di danza
con Forral Firenze
– Ore 21 Concerto di Barbara Casini & band
– Ore 22.30 Concerto
di Forró Miór
a cura di
La Citè Libreriacafè

19.00-24.15

8) NINOS DU BRASIL
musica elettronica batucada progetto di Nico Vascellari e Niccolò Fortuni
a cura di Xenos Arte Contemporanea
24.30-01.30

9) LIBRI ALLA LUCE
a cura di No Dump eLibreria dei Lettori
Le piccole librerie e gli editori fiorentini in mostra
19.00-01.30

Cango
10) MAR ROSSO
con 30 interpreti coreografia Virgilio Sieni assistenti Giulia Mureddu e Maurizio Giunti
Performance nei seguenti orari:
21.00
22.00
23.00

Si consiglia la prenotazione:
055-2280525

cango@sienidanza.it

Piazza Santo Spirito
11) I SOLISTI DELL’ORCHESTRA DA CAMERA FIORENTINA
Concerto di Quartetto d’archi a cura del Maestro Giuseppe Lanzetta
23.30 – 01.00

Piazza della Passera
12) IL BLUES ALLA RADIO
a cura de Il popolo del blues
22.00-01.00

13) Oltrarno Piazza Santa Felicita
CROSSROADS
Artisti di strada
Andrea “Atreio” Marcucci
A cura di
OpenArtConfesercenti
21.00 – 23.00

14) Oltrarno Borgo San Jacopo alla Fontanella a fronte di Ponte Vecchio
CROSSROADS

Artisti di strada
Francesco Garito & C.
A cura di
OpenArtConfesercenti
21.00 – 23.00

15) Oltrarno Via de Bardi isola Monumento Giovanni Battista
CROSSROADS
Artisti di strada
Foneno
A cura di
OpenArtConfesercenti
21.00 – 23.00

16) Oltrarno Giardino della Chiesa Luterana Lugarno Torrigiani
CROSSROADS
Artisti di strada
Blueswoods Band
A cura di
OpenArtConfesercenti
21.00 – 23.00

17) Oltrarno Ponte alle grazie a fronte del civico 35 di Lungarno Serristori
CROSSROADS
Artisti di strada
David Samuele Cristian Vaggelli
A cura di
OpenArtConfesercenti
21.00 – 23.00

18) Oltrarno Lungarno Serristori di fronte a al 21, accesso al parco di Palazzo Serristori
CROSSROADS
Artisti di strada
Bob Forte

A cura di
OpenArtConfesercenti
21.00 – 23.00

19) Oltrarno Lungarno Serristori (pressi scultura monumentale)
CROSSROADS
Artisti di strada
Trio Godot
A cura di
OpenArtConfesercenti
21.00 – 23.00

20) Oltrarno Via San Niccolò alla Chiesa
CROSSROADS
Artisti di strada
Matteo Terzi “Soltanto”
A cura di
OpenArtConfesercenti
21.00 – 23.00

21) Oltrarno Piazzetta San Miniato
CROSSROADS
Artisti di strada
Piaceri Proletari
A cura di
OpenArtConfesercenti
21.00 – 23.00

The Speakeasy 23 Art
22) MISTER BIG’S NIGHT
Performance a cura diInQuanto Teatro e Cantiere Futurarte
19.00-06.00

Spiaggia San Niccolò
23)THE BLACK BOOK
PERCORSO DI LETTURE AD OCCHI CHIUSI
a cura di EDA Servizi eImpact Hub Firenze
03.30-04.00

Piazza Ferrucci – Spiaggia San Niccolò
25-24) MOBY DICK. A FIRENZE C’E’ IL MARE (DAVVERO)
Performance itinerante a cura di Venti Lucenti
partenza da Piazza Ferrucci ore 20.00

Cortile di Palazzo Strozzi
26) BLACK NIGHT A PALAZZO STROZZI
Performance audio/video diPierre Bastien e Gea Brown
in collaborazione con Feel eFestival dei Popoli
21.30-02.00

Museo Marino Marini
27) SENZA LUCE E AL BUIO VIVENDO
Performance teatrale a cura di Teatro dell’Elce
22.00/22.40/23.30

28) ELVIS COSTELLO_LETTERE A GIULIETTA
Performance musicale a cura di A.gi.mus. sede di Firenze, Il Popolo del blues,Associazione Aphrodite
24.00-01.00

Piazza S. Lorenzo
29) IL CANTO DELLA CREATIVITÀ
21.00 Installazione luminosa e video sulla facciata di San Lorenzo, 22.30-23.30
Il canto della creatività, performance ambient a cura di Krypton con la partecipazione del Liceo Classico galileo Galilei e del TeArc

Via Martelli
30) VODAFONE ROCK
IN MARTELLI
21.30-22.30 Dazzle
22.45-23.45 The Allophones
24.00-01.30 The Dark side of the moon – Pink Floyd a cura di NEM


Piazza Duomo – Sagrato della Misericordia
31) IL VOLTO DELLA CARITA’ NELLA NOTTE
Concerto musicale a cura della Misericordia Firenze
20.40-01.00

Via Roma, Via del Corso, Arco di San Pierino, Piazza Santa Croce
32) OGGI SI SUONA…
CHI C’E’ C’E’
Street band tosco-emiliana itinerante, 20.30 – 22.30

Piazza della Repubblica
33) ASSEMBRAMENTI
CANORI

Incursione musicale nel cuore della città a cura diVenti Lucenti, 24.30 – 01.00

Via Calzaiuoli
34) CROSSROADS
Artisti di strada lungo via dei Calzaiuoli
Trio Godot, Blueswoods Band, David Samuele Cristian Vaggelli, Foneno,Bob Forte, Francesco Garito & C., Andrea “Atreio” Marcucci, Orli Carcani, Piaceri Proletari,Matteo Terzi “Soltanto”
A cura di
OpenArtConfesercenti
23.30 – 01.30

Museo Casa di Dante
35) DANTE IN
CHIAROSCURO
dalla Selva Oscura all’Universo di Luce…in un pugno di sabbia
22.00-24.30

Piazza Signoria
36) TAPPETI DI SEGATURA
Una realizzazione artistica dell’Associazione Tappeti di SegaturaComune di Camaiore, 20.30

Palazzo Vecchio
Salone dei Cinquecento
37) BACH IN BLACK
La notte bianca di Bach progetto di Mario Ruffini a cura di Associazione Onlus La Pasqua di Bach
19.00-05.30

38) Museo di Palazzo
Vecchio

ACCESSO AL
CAMMINAMENTO DI RONDA
h.18.00-05.00 (ultimo accesso 04.30)
ACCESSO AGLI SCAVI ARCHEOLOGICI
18.15-05.15 (ultimo accesso 04.45)
Prenotazione obbligatoria – accessi ogni mezz’ora
0552768224 – 0552768558
info@muse.comune.fi.it

Piazza San Firenze
39) YOUNG JAZZ – 2015 CONNECTION il jazz che verrà in occasione della giornata Unesco per il jazz
Un progetto di Alessandro Lanzoni, a cura di Music Pool
19.00-01.00

Piazza dei Giudici
40)BLACK NIGHT IS RIGHT
concerto musicale a cura diCollettivo Cosmo
20.30-24.30

Piazza Santa Croce
41) ASSEMBRAMENTI
CANORI
incursione musicale nel cuore della città a cura diVenti Lucenti, 23.00-23.30

42) THE BLACK BOOK
PERCORSO DI LETTURE AD OCCHI CHIUSI
a cura di EDA Servizi eImpact Hub Firenze, 24.00-24.30

Biblioteca delle Oblate
43) Sala Letteratura
LA NOTTE DEI MOSTRI
Disegni, modellazione e digital painting di creature fantastiche che popolano la Notte di Firenze
a cura dell’Accademia NEMO
21.30

44) Sala Conferenze
AL DITO DELLA SPOSA CADAVERE
Radiodramma con tre attori ed un rumorista che faranno rivivere la storia, ispirata ad una versione ebreo-russa del XIX sec. e da cui Tim Burton
a cura dell‘Associazione Culturale TEATROLA’
22.00

Spazio Alfieri
45) NEL CONTINENTE NERO. ALLE ORIGINI DELLA BLACK MUSIC
Cinema alla scoperta delle musiche del continente africano a cura di Spazio Alfieri in collaborazione conImmagini e Suoni dal Mondo
19.00-03.00

Sinagoga Ebraica
46)STEFANOTONDO_ORIOR
Installazione artistica a cura diStart Art Project
20.00 – 24.00

IL TEPIDARIO DI ROSTER E LA MODA DELLE PIANTE ESOTICHE
Giovanni Cipriani in collaborazione con Ente Cassa di Risparmio di Firenze
ore 21.00

Piazza dell’Isolotto
47) BLACK NIGHT
ISOLOTTO
performance di musica e danza a cura del Quartiere 4
e Associazioni del territorio
19.00-01.00

Piazza Batoni
48) THE WORLD OF BLUES BROTHERS
Animazione per bambini e musica dal vivo
CCN La Tramvata
19.00 – 20.30

Piazza delle Cure
49) STREET MUSIC
FESTIVAL
performance di street art e musica
a cura di Controradio
21.00 – 02.30

50) MISTER BIG’S NIGHT
performance a cura diInQuanto Teatro e Cantiere Futurarte
Sottopasso delle Cure
19.00-19.30

51) Museo Bardini
Gospel al Museo Bardini
a cura di Florence Gospel Choir School
19.00-24.00
(ultimo ingresso ore 23.30)

Rinascimento 2.0
La lunga notte piena degli inganni e delle altre immagini.
Luoghi d’arte in Oltrarno aperti 18.00-22.00

52) Il GattaRossa, via dei Serragli 75c
The Red Belly di Takako Ishii
Installazione video con percorso sensoriale
18.00

53) 79Rosso, via dei Serragli 79r
Laniakea di Leonardoworx
Installazione interattiva con il pubblico + live performance
18.30

54) It’s Yoga,
via dei Serragli 24r
La lunga notte piena degli inganni delle varie immagini diLuca Mauceri – Installazione video
+ letture tratte dai Canti Orfici di Dino Campana a cura di Lorenzo Degl’Innocenti
19.00/20.00/21.00

55) Europa Power Yoga – Via Della Chiesa, 36r
Poyet Bellico. Un incontro con V.Khlebnikov di Samuel Angus – performance teatrale
20.30

56) NAA-Studio, via dei Serragli, 59 A/r
BLACK GOLD_ What does “Black Gold” really mean? – Contemporary Art Jewelry
Tre Artisti interpretano l’Oro Nero: Arata Fuchi, Negar Azhar Azari e Camilla Pietropaoli.

57) Casa Abitata,
via dell’Ardiglione 11r
Open space + soundabout: alt-electro-pop, soundscapes
21.30

58) Ceri Vintage & Factory, via dei Serragli 26r
Open space + esposizione di abiti d’epoca

59) Caffè NOTTE, via delle Caldaie 18
Musica live: KILLABROS TV. Notte Bianca Broadcast
23.00

PROGRAMMA KIDS _______________________________________________________________________________
Le Murate. Progetti Arte Contemporanea
60) IL CIRCO DI PINOCCHIO
performance teatrale a cura di Associazione Culturale Kanter Strasse
20.00-20.40
21.00-21.40
22.00-22.40

Biblioteca delle Oblate
61) DANZE ANIMALESCHE A RITMO RAG TIME
Costruzione di semplici strumenti musicali e maschere di animali
TEATROSFERA
21.00

Via Martelli
62) NOTTE NERA VOCI BIANCHE
Piccolo Coro del Melograno
19.30-21.00

Palazzo Medici Riccardi50) BURATTINO SENZA FILI
La Bagattella –Compagnia Luca Ronga
19.30-20.30 spettacolo di burattini
21.30-22.30 Narrazione e costruzione di un teatrino di ombre a cura di Teatro Bo Giulia Aiazzi

49) MUSICA DA TAVOLO PER PUPAZZI
Del gruppo ¾ a cura delVivaio del Malcantone
19.00- 20.00
21.00 – 22.00

Museo di Palazzo Vecchio
65) PICCOLE STORIE DI COLORI. BIANCO
18.00 – per famiglie con bambini dai 4/7 anni

PICCOLE STORIE DI COLORI. NERO
19.30 – per famiglie con bambini dai 4/7 anni

VIA LATTEA. STORIE DI LATTE
18.30 – per famiglie con bambini dai 8/12 anni

DISEGNI DI LUCE
21.00-24.00 (ultimo accesso 23.30) – per famiglie con bambini da 6 anni in sù

Associazione MUS.EPrenotazione obbligatoria
0552768224 – 0552768558
info@muse.comune.fi.it

Museo Novecento
MONDI LUMINOSI
Installazione/laboratorio artistico per fare luce sulla realtà

Associazione MUS.E
18.00-22.00 – per famiglie con bambini dai 4/11 anni

Piazza Tasso
52) UN FANTASTICO TRAMONTO BIANCO
performance a cura diLaboratorio Noveform
19.00-21.00

Piazza Ferrucci – Spiaggia San Niccolò
25-24) MOBY DICK. A FIRENZE C’E’ IL MARE (DAVVERO)
performance itinerante a cura di Venti Lucenti
partenza da Piazza Ferrucci ore 20.00

Piazza Batoni
45) THE WORLD OF BLUES BROTHERS
Animazione per bambini e musica dal vivo
CCN La Tramvata
19.00 – 20.30

FUORI MAPPA
San Salvi
68) CALENDIMAGGIO
presentazione di prodotti a km 0, laboratori e danze popolari a cura di Chille de la Balanza
8.30 del 1° Maggio

Stazione di Rifredi
69)THE BLACK BOOK
PERCORSO DI LETTURE AD OCCHI CHIUSI
a cura di EDA Servizi e Impact Hub Firenze
21.30-22.00

Villa Pallini
70) SIMPLY…JOYFUL
concerto musicale a cura deiGiovani Avventisti: Joyful Orchestra
21.00-23.30

Casa Circondariale di Firenze – Sollicciano
71) SOLLICCIANO PRISON BLUES
a cura di Max Larocca e Sacri Cuori
19.00- 21.00
Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti (posti esauriti):
prenotazioni@nottebiancafirenze.it

(ultimo evento finale)
Spazio Alfieri
72) BUON GIORNO CON BACH
La notte bianca di Bach
film e musica dal vivo nel nome di Johann Sebastian Bach
progetto di Mario Ruffini a cura diAssociazione Onlus La Pasqua di Bach e Fondazione Sistema Toscana
09.00-13.00 del 1° maggio

APERTURE MUSEI
APERTURE STRAORDINARIE E GRATUITE

Via Bufalini, 6 – Spazio Mostre
CERAMICA – MANIFATTURE FIORENTINE 1880-1920

Collezione Bruno Caini
a cura di Ente Cassa di Firenze eOMA-Osservatorio dei Mestieri d’Arte
19.00-24.00

Museo Novecento

PITTORI PER LA MUSICA. PRIMO CONTI 1935-1939
In collaborazione con Teatro del Maggio Musicale Fiorentino

Le Murate. Progetti Arte Contemporanea

NEW MEDIA ART FROM KOREA
14.00 – 24.00
NUCLEI (Vitali)

Visita speciale all’installazione site-specific del carcere duro delleMurate.
14.00 – 24.00


Casa Siviero
tre visite guidate 20.45/21.45/22.45

Museo Marino Marini
19.00-02.00

Museo Novecento
18.00-06.00

Museo Santa Maria Novella
19.00-24.00

Fondazione Salvatore Romano
19.00-24.00

Museo Stefano Bardini
19.00-24.00

Palazzo Medici Riccardi
19.00-24.00

Museo di Palazzo Vecchio18.00-06.00

Basilica di San Lorenzo
fino alle 24.00

Museo Nazionale del Bargello
20.00-24.00

Museo delle Cappelle Medicee
20.00-24.00

Sinagoga Ebraica
20.00-23.30

Aperture straordinarie
con biglietto a pagamento


Museo Casa di Dante
19.00-24.00

Palazzo Strozzi
Mostre Potere e pathos. Bronzi del mondo ellenistico e Anche le sculture muoionoaperte fino alle 24.00 (ultimo accesso alle 23.00)

Museo Gucci
fino alle 24.00
riduzione del biglietto dalle 20.00 alle 24.00

Basilica di San Lorenzo
visita Pulpito della Resurrezione restaurato con contributo di euro 1,00


COLLABORAZIONI
Flora Firenze
Primo giorno di apertura per Flora Firenze, con focus dedicato alla notte bianca fiorentina, ai bambini e alle famiglie, alle Mulina nel Parco delle Cascine, con specifici momenti di intrattenimento per i più piccoli: i laboratori per bambini sugli “Orti Urbani Riciclati” a cura della Pro Loco di Pontassieve e di Vivai Aglietti (gli orari di svolgimento dei laboratori sono ogni ora a partire dalle 18), l’appuntamento con gli animali, a cura del Centro Ippico Toscano, con pony e asinelli della Fattoria dello Zio Oliviero ed anche tante pecore, il Corpo Forestale con i laboratori su come trapiantare le piantine dal vaso alla terra e i i Pupi di Stac, uno spettacolo ogni mezzora insieme alla Libreria Teatro del Gallo.
http://www.florafirenze.com/
Mostra dell’Artigianato
Sarà inoltre straordinariamente aperta la 79° Mostra Internazionale dell’Artigianato: a partire dalle ore 20, fino alle 22.30, sarà possibile entrare gratuitamente alla Fortezza da Basso.
http://www.mostraartigianato.it/it/
Partner istituzionali

Città Metropolitana di Firenze, Soprintendenza speciale per il Polo Museale Fiorentino, Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici e per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico per le province di Firenze, Pistoia e Prato, Fondazione Palazzo Strozzi, Maggio Musicale Fiorentino, Teatro della Pergola.

David_Michelangelo_Firenze_notte