Vai al contenuto

Quando Gandhi visitò la Cappella Sistina

Il 13 dicembre del 1931 Gandhi arrivò a Roma, poco dopo aver partecipato alla Conferenza della Tavola Rotonda di Londra. Inoltrò la richiesta di udienza a papa Pio XI ma lui si rifiutò mandandogli a dire che era pieno di impegni da onorare proprio in quei giorni e non avrebbe potuto riceverlo.

Secondo quanto riferito da fonti ufficiose pare che il papa si fosse rifiutato perché il Mahatma non voleva vestirsi in modo decente secondo i propri canoni ma è molto probabile si fosse negato invece per non creare una rottura con l’Inghilterra.

Proprio lì dimoravano teologi, esponenti della chiesa anglicana e intellettuali amici suoi che aveva avuto modo di conoscere durante il lavoro che svolse presso la Bodleian Library.

Annunci

Così non fu ricevuto dal pontefice ma i segretari lo accompagnarono in una visita fuori orario ai Musei Vaticani come segno di cortesia. Una volta entrato nella Cappella Sistina pare fosse completamente disinteressato al ciclo di affreschi quattrocenteschi così come alla volta e al mio Giudizio Universale.

Secondo quando riportò Mahadev Desai, al seguito di Ganhdi, ad attirare tutta la sua intenzione fu il Crocifisso posto sopra l’altare della Sistina, realizzato nel XV secolo. Lo guardò da ogni prospettiva possibile rimanendo a lungo a contemplarlo prima di dire “Non si può fare a meno di commuoversi fino alle lacrime”

Annunci

Nel corso degli anni a seguire ricorderà molte volte l’incontro con quel Cristo che gli smosse l’animo e lo condusse al pianto.

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta e vi da appuntamento ai prossimi post e sui social.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

ULTIMI ARTICOLI

Annunci

Quando diventai maggiorenne

Essere maggiorenni ai tempi miei era una questione molto diversa da quella dei vostri tempi. Era il momento in cui i figlioli si potevano emancipare dal padre ottenendo la piena indipendenza giuridica.

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: