Togliete subito quella copia blasfema del mio David

Una copia de mio David conciata a quella maniera mi fa solo star male. Il simbolo per eccellenza della vittoria sul male, della riconquista della libertà perduta e della forza della ragione sdraiato a terra non ha senso.
L’artista che non nomino perché mi fa solo rabbia ha pensato bene stanotte di tingerlo tutto di nero speculando sui fatti di Nizza. Immagino quelli del laboratorio che hanno scolpito questo colosso cosa possono aver pensato vedendo la loro creatura così deturpata, oltraggiata e resa ridicola da una vernice nera che gli fa perdere ogni luce e ogni ombra.
Ovviamente questa copia del mio David era stata creata per l’evento in corso a mia memoria Michelangiolesca ma è stato rivisitato ad hoc per dare un po’ più di notorietà all’artefice.
Il simbolo della vittoria repubblicana sulla tirannia dei despoti Medici non può stare sdraiata: non ha proprio senso. Il tale che così l’ha creata è a conoscenza almeno di parte della storia del mio David? Sa qualcosa in merito alla sua commissione? A quanto pare proprio no.
Mi appello al sindaco Nardella e al presidente della Repubblica: togliete quella roba di lì al più presto: non c’entra niente con la settimana Michelangiolesca e offende me, i fiorentini e tutti coloro che hanno a cuore re David che con una sassata, nudo ma armato della fede, sconfisse il gigante Golia. Ci vuole rispetto per il passato, il presente e il futuro.
Quel coso nero è un oltraggio, una sorta di resa muta, un accettare quello che accade senza alzarsi in piedi.
Togliete subito quella copia oscena e blasfema del David se ancora mi volete bene e vi volete bene.
Il vostro Michelangelo Buonarroti che stasera è più nero del solito e che sempre odia chi specula soprattutto sul sangue degli altri.
13680781_10154357020119371_5025171328699222608_n.png
Annunci

7 thoughts on “Togliete subito quella copia blasfema del mio David

    • Re David deve stare in piedi e non può essere dipinto di nero all’ultimo minuto. Se voleva farlo nero avrebbe dovuto scegliere il marmo del Belgio prima di far scolpire al laboratorio di Carrara l’opera invece di optare per un cambio di rotta all’ultimo secondo per cavalcare l’onda.

      Liked by 1 persona

      • ..mi permetto, con gusto assolutamente personale, di preferire il Nero Marquina, che benché più idoneo per gli interni, con quel colore nero intenso venato di bianco ancor più profondo, avrebbe reso non solo spessore emotivo all’opera, ma avrebbe significato che anche nel nero il bianco vitale risalta sempre….
        chiedo venia per la digressione, mi è venuta spontanea… una serena giornata Maestro…

        Mi piace

      • ..grazie a lei Maestro, di averci donato tanto…
        e in quanto al David, mi son permessa, qualche giorno addietro, di editare un timido post fotografico proprio su tale adorata perfezione… mi auguro non se ne abbia a male, lo prenda solo come attestato di imperitura stima…

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...