Skip to content
Annunci

L’arte mi fece idolo e monarca

Il mio David è nudo, non indossa nient’altro che la fionda. Chi si era cimentato nella raffigurazione dell’eroe biblico aveva sempre tentato di coprirlo con qualche accessorio in più. Anche il David di Donatello, seppur quasi completamente nudo, sfoggia calzari e cappello finemente decorati.

Ma il David raccontato dall’Antico Testamento, prima d’affrontare il gigante, s’era spogliato. A lui bastava la fiducia in Dio per sconfiggere Golia e una fionda pronta all’uso.

Non ho voluto mettere la testa del vinto come fecero il Verrocchio o lo stesso Donatello. Volevo gli spettatori potessero guardare un David diverso, prima dell’attacco mortale. Nudo dinnanzi al nemico e al mondo con la sola forza data da Dio Padre.

Non vi fate illusioni però, il mio David come d’altro canto un sacco di opere mie e non rinascimentali, ha anche altri significati facilmente individuabili. Lui è l’orgoglio fiorentino dinnanzi alla tirannia, è la dignità, raffigura l’andarsi a prendere la libertà a mani nude dinnanzi a tiranni rinchiusi nelle loro corazze ma vili dinnanzi al coraggio.

Tutto questo e molto altro è il mio colosso di marmo.

..Onde l’affettuosa fantasia,
Che l’arte mi fece idol e monarca,
Conosco ben quant’ era d’error carca;
Ch’ errore è ciò che l’uom quaggiù desia….

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti

xwq-620x388

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: