Caro m’è ‘l sonno

E oggi voglio starmene così… a rimirare la mia Notte nella Sagrestia Nuova del San Lorenzo.

Caro m’è ’l sonno, e più l’esser di sasso,

mentre che ’l danno e la vergogna dura;
non veder, non sentir m’è gran ventura;
però non mi destar, deh, parla basso.

Ricordatevi che oggi è la prima domenica del mese e potete entrare gratuitamente in tutti i musei statali. Firenze vi aspetta per lusingarvi con le sue meraviglie. Cosa state aspettando? Mettete il naso fuori di casa e uscite allo scoperto: ci son tante cose da vedere!

giuliano-notte-amendola1

Annunci

3 thoughts on “Caro m’è ‘l sonno

  1. Eh, a Firenze ci tornerei davvero e subito, Maestro… ma c’ho un cane gatto e quelli nei musei non li fanno entrare… e da soli non li posso mica lasciare. Ma vi seguo da qui e da quando scrivete in rete; non è la stessa cosa, ma mi adeguo con gratitudine e voi mi capirete.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...