Vai al contenuto

La Cappella Sistina nel 1582

Vi siete mai chiesti come fosse la Cappella Sistina nei secoli scorsi? Per quanto rimase così come l’avevo dipinta io? C’erano elementi strutturali differenti al suo interno?

Per chiarire qualche dubbio di troppo vi propongo un’incisione realizzata nel 1582 da Giovanni Ambrogio Brambilla che vi mostra come fosse l’interno della Sistina.

Avevo concluso gli affreschi del Giudizio Universale da 41 anni e Daniele da Volterra, seguendo gli imperativi papali, già aveva provveduto ad apporre le braghe ad alcune figure (il lavoro verrà ultimato nei decenni a seguire da altri artisti) e a scalpellar via parte del San Biagio e della Santa Caterina.

Annunci

Non solo però. Nella zona più bassa e centrale dell’opera, era stato apposto un brutto baldacchino, in corrispondenza della caverna infernale.

Nella veduta di Brambilla che propone lo svolgimento del concistoro all’interno della Cappella Magna, si nota anche che la transenna marmorea in quel frangente già era stata spostata e oramai non divideva più la Sistina a metà.

Annunci

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social.

The Sistine Chapel in 1582

Have you ever wondered what the Sistine Chapel was like in past centuries? How long did it stay as I had painted it? Were there different structural elements inside?

To clarify some too many doubts, I propose an engraving made in 1582 by Giovanni Ambrogio Brambilla that shows you what the interior of the Sistine Chapel was like. I had finished the frescoes of the Last Judgment for 41 years and Daniele da Volterra, following the papal imperatives, had already taken steps to affix the breeches to some figures (the work will be completed in the following decades by other artists) and to chisel away part of the San Biagio and of Santa Caterina.

Annunci

Not only that though. In the lowest and most central area of ​​the work, an ugly canopy had been affixed to the infernal cave.

In the view by Brambilla that proposes the holding of the consistory inside the Magna Chapel, it is also noted that the marble barrier at that juncture had already been moved and no longer divided the Sistine Chapel in half.

For the moment, your Michelangelo Buonarroti greets you by giving you an appointment at the next posts and on social networks.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

  • La Madonna del Latte del Rossellino che nessuno guarda…o quasi

    🇮🇹Proprio davanti alla mia tomba monumentale, nella Basilica di Santa Croce, c’è un’opera straordinaria di Antonio Rosellino che in pochi ahimè degnano d’uno sguardo: è la Madonna del Latte. Do you know who it was carved for? 🇬🇧Right in front of my monumental tomb, in the Basilica of Santa Croce, there is an extraordinary work by Antonio Rosellino which, alas, few deserve a glance: it is the Madonna del Latte. Do you know who it was carved for?

  • Christie’s: battuto all’asta per 23milioni di Euro il mio disegno giovanile

    🇮🇹Oggi pomeriggio è stato battuto all’asta da Christie’s a Parigi il mio disegno giovanile inedito che realizzai probabilmente quando me ne andavo spesso a studiare dal vero i superbi affreschi di Masaccio e Masolino nella Cappella Brancacci. 🇬🇧This afternoon, my unpublished early drawing was auctioned at Christie’s in Paris, which I probably created when I often went to study the superb frescoes by Masaccio and Masolino in the Brancacci Chapel from life.

  • Premio Friends of Florence 2022: assegnato a Nathalie Ravanel per restaurare 119 dipinti

    🇮🇹La VI edizione del prestigioso Premio Friends of Florence è stato assegnata oggi a Nathalie Ravanel per il restauro della collezione di 119 dipinti su pith paper del Museo Stibbert di Firenze. 🇬🇧The VI edition of the prestigious Friends of Florence Prize was awarded today to Nathalie Ravanel for the restoration of the collection of 119 paintings on pith paper of the Stibbert Museum in Florence.

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: