Vai al contenuto

Tondo Doni: il dettaglio del dito sollevato

Dopo tanto scolpire, nel 1503 tornai a metter mano ai pennelli per dar vita a una Sacra Famiglia su tavola, opera oggi nota come il Tondo Doni.

Quel tondo m’era stato commissionata da Agnolo Doni sebbene l’occasione rimanga ancora incerta. È passato tanto tempo da quando la realizzai e non ricordo più se me la ordinò per il matrimonio con Maddalena Strozzi, per la nascita della figlia che desideravano da tanto tempo o in occasione del suo Battesimo. Forse fu proprio in occasione della nascita della piccola Maria, tanto attesa e desiderata.

Annunci

Molto si è detto e raccontato su quest’opera e l’ho fatto anch’io dedicando alla Sacra Famiglia numerosi post che ne spiegano ogni sua peculiarità.

C’è un curioso particolare del quale ancora non vi ho fatto menzione ed è il dito indice del piede, detto illice, del Gesù Bambino.

Avete mai notato che è sollevato rispetto agli altri?

Annunci

Osservando bene vedrete che in realtà non è esattamente sollevato ma poggia sopra il panneggio blu alla stregua delle altre dita. Proprio in quel punto il manto è rialzato ed ecco perché l’illice rende l’idea di essere sospeso anche se così non è.

Ma perché l’uom non è come fenice,

c’alla luce del sol resurge e riede,

la man fo pigra e muovo tardi el piede

…tratto da un mio sonetto

Il sempre vostro Michelangelo e i suoi racconti.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

ULTIMI ARTICOLI

Annunci

Soffrivo di calcoli renali

I calcoli renali per anni mi hanno tormentato. Ai miei tempi si chiamava il male della renella ma sempre di calcoli si trattava. Ci furono un paio di momenti particolarmente difficili durante i quali non potetti fare a meno di fermarmi e interrompere momentaneamente i lavori agli affreschi della Cappella Paolina.

Pontremoli e il Museo delle Statue Stele

“Unica chiave e porta della Toscana”: così veniva appellato non a caso il borgo di Pontremoli nel Medioevo. È il comune più a Nord di tutta la regione Toscana e si pensa possa essere stata un tempo l’antica Apua, la capitale della civiltà dei Liguri Apuani.

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

1 commento »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: