Vai al contenuto

Video: il Mosè raccontato da Alberto Angela

La Tomba di Giulio II: la tragedia della mia vita. Ecco come definii l’ambizioso complesso scultoreo. Portai avanti la sua realizzazione per quarant’anni con innumerevoli interruzioni a causa di altre commissioni alle quali non mi potevo sottrarre in alcun modo.

Le prime scalpellate all’opera iniziai iniziai ad assestargliele agli inizi del 1514. Un paio d’anni più tardi però, me ne tornai a Firenze lasciando l’opera incompiuta. Cercando in rete ho trovato una puntata di Passaggio a Nord Ovest di Alberto Angela nella quale parla anche di questo grandioso progetto.

Annunci

“…dove tanta difficultà la scultura, son condotti sottilissimamente piumosi, morbidi, et sfilati d’una maniera, che pare impossibile che il ferro sia diventato pennello…” perché quei capelli e quella folta barba sembran fatti cl pennello più che con lo scalpello come scrisse il Vasari.

La puntata di Passaggio a Nord Ovest in questione non propone solo la storia del Mosè voltato ma anche altri argomenti. Per vedere la parte dedicata alla Tomba di Giulio II, dovete far scorrere il video fino al minuto 22:15. Sedetevi comodi e cliccate QUA: buona visione in compagnia del mio Mosè e di Alberto Angela.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti per il momento vi saluta dandovi appuntamento al prossimo post e sui social.

Annunci

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

ULTIMI ARTICOLI

Torna visibile il pavimento della cattedrale di Siena

🇮🇹Lo stupefacente pavimento della cattedrale di Siena torna ad essere visibile al pubblico.
Realizzato in commesso marmoreo e graffito ha tante storie da raccontare a chi lo osserva: una per ogni tarsia.

🇬🇧The astonishing pavement of the Siena cathedral is once again visible to the public.
Made in marble and graffiti, it has many stories to tell to the observer: one for each inlay.

La Pietà Vaticana e il mio primo fornitore di marmi

🇮🇹Il mio primo viaggio alla volta di Carrara lo intrapresi nell’autunno del 1497. Avevo 22 anni e fu quello il primo contatto con i luoghi di estrazione dei preziosi marmi che mi servivano per dar corpo alle opere mie.
🇬🇧I made my first trip to Carrara in the autumn of 1497. I was 22 and that was the first contact with the places where the precious marbles that I needed to give substance to my works were extracted.

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: