Vai al contenuto
Annunci

La volta della Sistina lasciata a metà

Era la fine dell’estate del 1510 quando giunsi a metà dell’opera. Avevo affrescato la volta della Sistina fino alla Creazione di Eva ma il papa era assai in ritardo co’ pagamenti. Di lavorar per la gloria non se ne parlava: avevo bisogno di quanto mi doveva per tirare avanti ma anche per comprare i colori.. già, per la volta dovevo anticiparli di tasca ma se il papa non pagava io non avrei potuto acquistare tutti i pigmenti di cui avevo bisogno.

Così scesi dai ponteggi e col mi cavallo me n’andai a Bologna. Il papa aveva avviato una nuova campagna militare e ci teneva a esser presente per controllare da vicino le truppe. I soldi alla fine l’ebbi ma mi rimisi al lavoro molto dopo, nell’ottobre del 1511.

Quando il papa tornò a Roma volle mostrare alla sua corte quanto avevo già realizzato. Non perse tempo e fece smantellare i ponteggi. La vigilia dell’Assunzione in Cielo della Vergine, il 14 agosto del 1511, Giulio II mostrò ai convenuti il lavoro che con tanta fatica e dedizione ero riuscito a fare. Vedere lo sbalordimento negli occhi delle persone per me fu una gran bella soddisfazione.

Mi rimisi poco dopo a lavorare ai cartoni e nell’ottobre dello stesso anno mi riarrampicai sui ponteggi che nel frattempo erano stati montati per affrescare la parte di volta ancora spoglia. Ricominciai i lavori dal riquadro della Creazione di Adamo. La foga che mettevo nel lavoro spaventava chi non era abituato a vedermi all’opera: “Io stento più che uomo che fussi mai, mal sano e chon grandissima faticha” scrissi in una lettera al mi ‘ fratello Bonarroto.

Finalmente il 31 ottobre 1512, la vigilia di Ognissanti, la volta venne selata al mondo con una pomposa cerimonia voluta e condotta da Giulio II. Il cerimoniere del papa Grassi scrisse in una nota a riguardo assai stringata: “Hodie primum capella nostra, pingi finita, aperta est”.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti e i suoi racconti

Cappella Sistina particolare della volta.JPG

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: