Vai al contenuto

La volta della Sistina lasciata a metà

Era la fine dell’estate del 1510 quando giunsi a metà dell’opera. Avevo affrescato la volta della Sistina fino alla Creazione di Eva ma il papa era assai in ritardo co’ pagamenti. Di lavorar per la gloria non se ne parlava: avevo bisogno di quanto mi doveva per tirare avanti ma anche per comprare i colori.. già, per la volta dovevo anticiparli di tasca ma se il papa non pagava io non avrei potuto acquistare tutti i pigmenti di cui avevo bisogno.

Così scesi dai ponteggi e col mi cavallo me n’andai a Bologna. Il papa aveva avviato una nuova campagna militare e ci teneva a esser presente per controllare da vicino le truppe. I soldi alla fine l’ebbi ma mi rimisi al lavoro molto dopo, nell’ottobre del 1511.

Quando il papa tornò a Roma volle mostrare alla sua corte quanto avevo già realizzato. Non perse tempo e fece smantellare i ponteggi. La vigilia dell’Assunzione in Cielo della Vergine, il 14 agosto del 1511, Giulio II mostrò ai convenuti il lavoro che con tanta fatica e dedizione ero riuscito a fare. Vedere lo sbalordimento negli occhi delle persone per me fu una gran bella soddisfazione.

Mi rimisi poco dopo a lavorare ai cartoni e nell’ottobre dello stesso anno mi riarrampicai sui ponteggi che nel frattempo erano stati montati per affrescare la parte di volta ancora spoglia. Ricominciai i lavori dal riquadro della Creazione di Adamo. La foga che mettevo nel lavoro spaventava chi non era abituato a vedermi all’opera: “Io stento più che uomo che fussi mai, mal sano e chon grandissima faticha” scrissi in una lettera al mi ‘ fratello Bonarroto.

Finalmente il 31 ottobre 1512, la vigilia di Ognissanti, la volta venne selata al mondo con una pomposa cerimonia voluta e condotta da Giulio II. Il cerimoniere del papa Grassi scrisse in una nota a riguardo assai stringata: “Hodie primum capella nostra, pingi finita, aperta est”.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti e i suoi racconti

Cappella Sistina particolare della volta.JPG

The vault of the Sistine left in half

It was the end of the summer of 1510 when I reached the middle of the opera. I had frescoed the vault of the Sistine Chapel until the Creation of Eve but the Pope was very late with payments. There was no question of working for glory: I needed what I needed to get by but also to buy the colors … already, for the time I had to anticipate them out of pocket but if the pope didn’t pay I couldn’t buy all the pigments which I needed.

So I got off the scaffolding and with my horse I went to Bologna. The Pope had launched a new military campaign and he wanted to be present to monitor the troops closely. I eventually got the money but got back to work much later, in October 1511.

When the pope returned to Rome he wanted to show his court what I had already achieved. He wasted no time in dismantling the scaffolding. On the eve of the Assumption into Heaven of the Virgin, August 14, 1511, Julius II showed the participants the work that I had managed to do with so much effort and dedication. Seeing the bewilderment in people’s eyes was a great satisfaction for me.

I went back a little later to work on the cartons and in October of the same year I climbed up the scaffolding that in the meantime had been mounted to paint the bare part of the vault. I restarted the works from the panel of the Creation of Adam. The enthusiasm I put into my work frightened those who were not used to seeing me at work: “I find it hard to be a man who was never, badly healthy and chon grandissima” I wrote in a letter to my brother Bonarroto.

Finally, on October 31, 1512, the eve of All Saints, the vault was taken to the world with a pompous ceremony desired and conducted by Julius II. The master of ceremonies of the Pope Grassi wrote in a very concise note: “Hodie primum capella nostra, pingi finita, aperta est”.

Your always Michelangelo Buonarroti and his stories

2 Comments »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: