Niente da dire

Non ho molto da dirvi oggi né da raccontarvi. Quando sembra che la natura si accanisca con tanta ferocia in un territorio già martoriato e in ginocchio di cosa si può parlare? Situazioni così estreme si possono immaginare, si può essere solidali ma solo chi si trova lì in mezzo sa con esattezza cosa tutto ciò comporti.

Certo è che prima o poi qualcuno i conti con la propria coscienza li dovrà fare. Soldi bloccati per cavilli burocratici dicono, casette offerte e rifiutate da chi gestisce l’emergenza perché dovevano essere acquistate da altri scempi del genere perpetrati sulla pelle delle persone.

No, non ho niente da dire ma provo dolore misto a schifo. Vi attendo al varco per guardarvi in faccia uno a uno. Mentre aspettate di passare da questa parte dell’esistenza, vi auguro notti insonni tormentate da tutti quelli a cui avete negato la possibilità di avere a disposizione un po’ di tempo in più per vivere.

Michelangelo Buonarroti che vi saluta con la sua Pietà più dolente

25-4-05-testamentospiritualerondanini-barbarapuggione-img2.jpg

 

Annunci

One thought on “Niente da dire

  1. Chissà poi come mai in paesi dove nevica molto di più,tipo Lapponia,Svezia ecc. Certe disgrazie e ceri intoppi non ci sono! Soccorritori che non riescono ad arrivare,mezzi che dovrebbero sgomberare la neve in strada senza catene a bloccare le strade,turbine rotte….Siamo diventati il terzo mondo? Intanto persone e animali soffroni

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...