Il primato in scultura e in pittura

“Ha volsuto a tutto il mondo mostrare che tutti li altri pittori gli sono inferiori, et tutti quegli che vogliono di tale arte essere chiamati maestri, a pari di quella di Michelagniolo conosciesi essere tutte le altre cose impiastrate” Ecco quello che scrisse di me Antonio Billi prima del 1530 dopo aver ammirato la volta della Cappella Sistina con le storie della Genesi. Anche Albertini nella sua guida alla città di Roma ebbe per la mia opera da poco inaugurata parole lusinghiere.

Anche gli artisti si son dati da fare e si son messo subito a scopiazzare pose, colori e tutto quello che poteva essergli utile. Un nome su tutti? Raffaello, sempre lui. Ha copiato parecchio in tutta la sua produzione non solo da me ma anche da altri noti pittori. Non si poteva trattenere. vedeva una cosa bella e invece di citarla con eleganza nelle sue produzioni la copiava spudoratamente. Gli affreschi della Chiesa di Sant’Agostino a Roma vi parranno noti dopo aver guardato la mia volta: ve lo assicuro.

Se quasi dieci anni prima avevo conquistato il primato nella scultura con il David, gli affreschi della volta erano un ribadire la mia supremazia anche nel campo della pittura.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti

2527OP786AU16315

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...