La Vergine e Sant’Anna

Non è stato solo Leonardo da Vinci a dipingere la Vergine assieme a Sant’Anna. Anch’io mi dilettai nel riproporre questo soggetto a me caro in un disegno che arricchii con citazioni del Petrarca.

Curai in maniera particolare la resa emotiva dei due soggetti e alla fine realizzai quanto potete ammirare oggi. Mi sarebbe piaciuto trasporre su tavola il disegno e dipingerlo con la tempera a uovo ma mi mancò il tempo.

Fatto sta che quel cartone rimane comunque un’opera a cui sono affezionato e che spesso rimiro con un tuffo al cuore.

Il vostro Michelangelo Buonarroti che adesso si va a bere un caffè in uno dei baretti seminascosti della città.

download

Annunci

2 thoughts on “La Vergine e Sant’Anna

  1. Il “non finito” è la caratteristica del genio. Come il “non luogo”, il “non nome”, il “non tempo”, ecc… L’astuto Ulisse crea un “non nome”, Nessuno, per ingannare Polifemo, e un “non luogo”, il cavallo di legno, per ingannare i troiani. Queste entità frutto di processi ricorsivi, procedimenti speculari, inclusivi sono state usate anche da Gesù, Michelangelo Buonarroti e Leonardo da Vinci. L’Adorazione dei magi di Leonardo è un non finito e non un opera incompleta, perché l’autore si ritrasse sul bordo destro (per chi guarda), mentre si dirigeva a Milano. Si rappresentò mentre usciva dal quadro, lasciandolo incompiuto . Gesù Leonardo e Michelangelo avendo avuto un intelligenza simile nel metodo basata su processi ricorsivi hanno avuto un volto somigliante verso il termine della vita. L’arte di Leonardo e Michelangelo in tal senso sono molto più simili di quanto comunemente si creda. Cfr. Ebook/book di Ravecca Massimo: Tre uomini un volto: Gesù, Leonardo e Michelangelo. Grazie.

    Mi piace

    • Interessante riflessione messer Massimo. Il mio non finito, nella scultura così come nella pittura, ha radici più concrete. Troppi lavori, troppe commissioni e una mente che mi galoppava più in fretta che le mani. La sua attenta analisi mi piace ma io sono stato solo un bravo scultore e ammetto che mentre il paragone con Leonardo mi stupisce, non son degno di quello con Gesù Cristo. A presto, Michelangelo Buonarroti

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...