Vai al contenuto

Natività nel mondo dell’arte

Come ogni anno, quando ci si appresta al Natale, mi piace mostrarvi delle natività dipinte o scolpite che mi piacciono e che spero piacciano anche a voi.

Ci sono un gran numero di artisti che si sono cimentati con questo tema, spesso su commissione di cardinali, signoroni e potenti dell’epoca in cui vivevano. Inizio la rassegna proponendovi L’Adorazione dei Pastori di Guido Reni.

L’Adorazione dei Pastori di Guido Reni

E’ un dipinto a olio su tela realizzato fra il 1640 e il 1642 dal Reni e si trova nella Certosa di San Martino a Napoli.

Per dipingere quest’opera il Bronzino si basò sul Vangelo di Luca che racconta che al momento della nascita di Gesù, i pastori vennero avvertiti da un angelo del lieto evento e accorsero per adorare il bambino nella grotta.

L’Adorazione dei Pastori di Tintoretto

Quest’opera di Tintoretto si trova oggi al piano nobile della Scuola Grande di San Rocco a Venezia. I pastori in primo piano arrivano per adorare il bambino appena Venuto al mondo.

in un impianto scenografico sui generis, la Sacra Famiglia si trova al primo piano di questo fienile. I personaggi indossano abiti popolani della Venezia del XVI secolo.

L’Adorazione dei Pastori di Agnolo Bronzino

Il Bronzino dipinse quest’olio su tavola di pioppo che oggi si trova al Museo di Belle Arti di Budapest fra il 1539 e il 1540. Anche il Bronzino come Reni, fa riferimento al Vangelo di Luca per mettere in pittura lo svolgimento della medesima scena dell’arrivo dei pastori al cospetto di Dio che si è fatto Uomo.

La Natività di Giotto

L’affresco della Natività di Giotto si trova nella Basilica inferiore di San Francesco ad Assisi. E’ l’unico caso in pittura in cui il presepe viene raffigurato con due bambini in fasce: così il pittore ha voluto evocare la natura spirituale di Cristo e quella più umana.

Ricco di lapislazzuli e oro, questo affresco è una delle opere più belle e significative della Natività.

La Natività con i Santi Lorenzo e Francesco d’Assisi del Caravaggio

Questa meravigliosa Natività fu dipinta dal Caravaggio nel 1609. Gli fu commissionata dalla Compagnia dei Bardigli e dei Cordiglieri di Palermo mentre si trovava in Sicilia, in fuga per aver assassinato Tomassoni,

La Vergine Maria è raffigurata come una donna comune che ha appena dato alla luce il suo Bambino e l’ha sistemato su un giaciglio di paglia spartano. San Lorenzo e San Francesco adorano il Figlio mentre dal cielo nero arriva un angelo con un cartiglio: Gloria in Eccelsis Deo.

Dove si trova questa opera? Eh bella domanda. Fu trafugata la notte tra il 17 e il 18 ottobre 1969 dall’Oratorio di San Lorenzo a Palermo e non è stata ancora recuperata.

L’adorazione del Bambino di San Vincenzo Ferrer di Filippo Lippi

E’ un dipinto a tempera su tavola realizzato dal Lippi fra il 1455 e il 1466 conservato nel Museo Civico di Prato. Il pittore inserì nell’opera San Vincenzo Ferrer canonizzato proprio in quel periodo (1455) perché era un po’ un modello per la difesa dall’eresia nella cultura domenicana.

Per quest’anno la mia rassegna di Natività termina qua ma sono innumerevoli le opere che hanno per tema il Natale e la nascita di Nostro Signore.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti con i suoi racconti quotidiani.

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: