Vai al contenuto
Annunci

La caduta dai ponteggi

Mi sono preparato il caffé, mi son seduto su questa seggiola pure traballante e mi son domandato fra me e me: che gli racconto oggi ai miei lettori? C’ho pensato un po’ su e poi, dopo l’ultimo sorso di caffé che è sempre il più amaro, sono arrivato al dunque: vi racconto di quella volta che cascai di sotto dai ponteggi. Stavo lavorando al Giudizio Universale già da un po’…. mentre il mio amico e aiutante Francesc Amatori, che tutti però meglio conoscono col nome d’Urbino, mi macinava i colori, forse per la troppa fatica o per un giramento di testa di troppo, feci  un passo falso.

Beh, di passi falsi in vita mia qualcuno già l’avevo fatto ma questo mi costò una frattura alla gamba e una botta che, quando la rammento, ancor mi duole. Insomma, per farla breve stioccai di sotto dai ponteggi. Non so se fosse piiù la rabbia o l’impotenza che mi rese un tantino nervosetto. Non volevo farmi curare da nessuno ma alla fine mi dovetti arrendere. Furono le sante mani di Baccio Rontini a rimettermi in piedi.

Era un medico fiorentino che già da parecchio tempo se n’era venuto a Roma. Venne a sapere per vie traverse che m’ero fatto parecchio male e che non mi volevo far avvicinare da nessuno. Conoscendo bene la mia testardaggine non si perse d’animo e bussò alla mia porta. Lo sentii ma mica risposi. Entrò e guardò in tutte le stanze di casa mettendo in allarme i gatti e le galline.

Alla fine mi trovò e con pazienza e devozione si prese cura di me. Ecco, se oggi potete ammirare il Giudizio universale portato a termine, un po’ lo dovete anche al dottor Rontini. Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti e i suoi racconti

foto_680891_550x370.jpg

When I fall from the scaffolding

I made myself coffee, sat on this shaky chair, and wondered between myself and me: what do I tell my readers today? I thought a bit ‘up and then, after the last sip of coffee that is always the most bitter, I came to the point: I’ll tell you of that time that I fell down from the scaffolding. I was working on the Last Judgment for a while … while my friend and aide Francesco Amatori, who all better know the name of Urbino, used to grind me the colors, perhaps because of too much effort or too much of a head turn, I took a wrong step.

Well, of false steps in my life someone had already done but this cost me a broken leg and a blow that, when I remember, still hurts. In short, to make it short I stioccai below from the scaffolding. I do not know if it was more than the rage or the impotence that made me a little nervous. I did not want to be treated by anyone but in the end I had to give up. It was the holy hands of Baccio Rontini to get back on my feet.

He was a Florentine doctor who had been in Rome for quite some time. He came to know by way of crossroads that I had done very badly and that I did not want to be approached by anyone. Knowing well my stubbornness did not lose heart and knocked on my door. I heard it but I did not answer. He entered and looked in all the rooms of the house, alarming the cats and the hens.

In the end he found me and with patience and devotion he took care of me. Here, if today you can admire the Last Judgment completed, a little ‘you owe it to Dr. Rontini. Your always Michelangelo Buonarroti and his stories

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: