Vai al contenuto
Annunci

Povero ‘l mi babbo…nemmeno un bicchier d’acqua

Il mi babbo era un gran brontolone e un gran piagnone. Sempre a piangere e a lamentarsi stava. Invece di rimboccarsi le maniche e affrontare le situazioni per quelle che erano, se ne stava con le mani in mano sperando gl’arrivasse dal cielo chissà quale miracoloso sostegno.

Provate a leggere le lettere che mi scrisse nel corso della vita sua… erano tutte un chiedermi questo e quello facendo forza sull’amore che provavo per lui. Rileggendole ora mi vien quasi da ridere: pareva morisse di fame e che fosse un disgraziato che nessuno era pronto ad accogliere in caso di bisogno. Il fatto è che lui pareva sempre avesse bisogno di tutto e di tutti: la mano per raccogliere spesso la tendeva ma se c’era da dare era il primo che faceva un passo indietro.

No, non fu un sant’uomo e ci sono stati tanti momenti di tensione fra di noi. Alla fine però gl’ho voluto bene: era il mi babbo… era quello che Iddio aveva scelto per me: dovevo sopportarlo nel bene e nel male. I oarenti son quelli che capitano, si sa.

Vi riporto la prima parte di una lettera che mi scrisse il mi babbo Lodovico il 14 febbraio del 1500… guardate con che tono e con quale enfasi si rivolvega a me…

Dilecto figl(iuol)o ecc., questo dì 13 del presente ò avuta una tua risposta. Ti pare ch’io stia malchonttento; parmi avere ragione inverso di dDio sono lieto e chonttento, ma verso de’ figl[i]uoli mi pare essere pocho chonttento, perché ho cinque figl[i]uoli homini e truovomi d’età d’anni 56, et gratia di dDio non ò nessuno che mi possa dare sossidio d’uno bicchiere d’acqua.

Anzi mi bisongnia stare, in mia vecchitudine, stare cho’ famigli de’ famigli per ghuadangniare el dì 22 quattrini per dare loro le spese, et oltra questo mi bisongnia chucinare, spazzare e lavare le schodelle, fare pane, prevedere personalmente et mentalmente a ongni et qualunche chosa, e da sani e da infermi e in ongni modo, e se io ò uno duolo di chapo, mi ghratto le reni.

Se Dio per mia disghrazia mi togliessi la sanità, mi bisongnia andare allo spedale; per me non è persona. Io ò trovato per ‘1 passato da pigliare de’ partiti, e per amore de’ figl[i]uoli non gli ò presi; ma per l’aven[i]re, se Dio mi parassi dinanzi de’ partiti mi sono parati per ‘1 passato, forse gli piglierei, e fusse che volesse. Io debbo amare prima me che altri. Io ò amato più altri che me sino a ora, e sempre sono ito all’adietro…

280725198_ffe073f146.jpg

Annunci

3 Comments »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: