Vai al contenuto
Annunci

Il ratto di Ganimede

A Ganimede, il più bello dei mortali come scrisse Omero nell’Iliade, dedicai uno dei miei disegni più noti e forse affascinanti.

Zeus, dopo aver preso le sembianze di un’aquila, scese in volo sulla per rapire il bel giovine. Lo avrebbe poi portato con sé, su nell’Olimpo e sarebbe divenuto il coppiere degli dei. Era troppo bello per rimanere fra i mortali.

Questo disegno a carboncino lo realizzai per Tommaso de’ Cavalieri: un omaggio alla sua avvenenza ma non solo. Sono tanti i significati che si potrebbe tentare di leggere come per esempio un’ascesa dell’anima verso una contemplazione più ampia e distaccata dalle cose terrene secondo una visione un po’ neoplatonica.

Ganimede viene sollevato dall’aquila che lo stringe saldamente fra i suoi artigli senza però fargli del male mentre lui si contorce e pare abbracciare il rapace. Ha lo sguardo rivolto verso il basso: difficile dire se con gli occhi socchiusi guardi la testa dell’aquila o la terra che si allontana sempre di più.

Il disegno si trova negli States, presso il Fogg Art Museum di Cambridge, Massachusetts.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti con i suoi disegni e i suoi discorsi

c332d252ad61e93b947f915f6b8e4d87.jpg

The rat of Ganymede

To Ganymede, the most beautiful of mortals as Homer wrote in the Iliad, I dedicated one of my most famous and perhaps fascinating drawings.

Zeus, after having taken the form of an eagle, flew down to kidnap the handsome young man. He would then take it with him, up into the Olympus and he would become the cupbearer of the gods. It was too good to remain among mortals.

I created this charcoal drawing for Tommaso de ‘Cavalieri: a tribute to his beauty but not only. There are many meanings that could be attempted to read, such as, for example, an ascent of the soul towards a wider contemplation detached from earthly things according to a somewhat neoplatonic vision.

Ganymede is lifted by the eagle that holds him firmly between his claws without hurting him while he writhes and seems to embrace the bird of prey. His gaze is turned downwards: it is difficult to say if you look at the eagle’s head or the earth that moves further and further away with half-closed eyes.

The drawing is located in the States, at the Fogg Art Museum in Cambridge, Massachusetts.

Your always Michelangelo Buonarroti with his drawings and speeches

Annunci

2 Comments »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: