Opere da tener segrete

Allora come oggi c’era sempre chi cercava nuove idee avute da altri per realizzare opere proprie. Raffaello era uno dei tanti e, poiché amava particolarmente le creazioni mie ma anche per altre ragioni che non sto adesso a raccontarvi, non mi andava proprio a genio.

Fatto sta che quando mettevo mano a un’opera innovativa speravo sempre mi stesse alla larga. Tanto lo sapevo già che dopo un po’ avrei rivisto i suoi personaggi negli atteggiamenti che io avevo studiato e messo a punto con non poco impegno.

Sapete, per evitare che lui ma anche altri artisti contemporanei mi copiassero la composizione della Madonna di Bruges, la tenni nascosta da sguardi indiscreti fino al momento della spedizione a Livorno verso la sua destinazione finale nelle Fiandre.

Scrissi anche una lettera al mi babbo nella quale gli chiedevo di non mostrarla ad alcuno: “Prego voi che duriate un pocho di fatica in questa dua cose, cio è in fare riporre quella cassa al coperto in luogo sichuro; l’altra è quella nostra Donna di marmo, similmente vorrei la faciessi portare chostì in casa e non la lasciassi vedere a persona…io non vi mando e’ danari per queste dua cose, perché stimo sia piccola cosa”.

Nemmeno il Vasari e il Condivi videro l’opera di persona e fanno riferimento all’opera in maniera sommaria e il Vasari né da una descrizione tanto fantasiosa quanto inesatta.

Nonostante tutte le precauzioni prese mi sa tanto che Raffaello comunque riuscì a vederla prima che espatriasse. Ancora mi domando come abbia fatto eppure, la sua Madonna del Cardellino ha la medesima composizione della mia Madonna di Bruges.

Da questa parte dell’esistenza ancora Raffaello non l’ho visto. Non credo gli sia toccato andare all’inferno, troppa grazia ha lasciato per finire in un posto così oscuro. Sicuramente starà da qualche parte dove è sicuro che io mai andrò…già sa che due spiegazioni me le deve.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti e i suoi racconti.

f6445db7b5885b98771d241ec4e969bf

Annunci

2 thoughts on “Opere da tener segrete

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...