Skip to content
Annunci

Il Dies Irae e la Sibilla Eritrea

La Sibilla Eritrea che affrescai nella Volta della Cappella Sistina, al secolo Erofile, proveniva dalla città di Eritre ubicata in Asia Minore. E’ stata una delle sibille più note di tutti i tempi perché con la sua veggenza aveva predetto la venuta del Giudizio Universale.

Venne consacrata ad Apollo fin da ragazzina e divenne con il tempo la sacerdotessa del tempio di Claro. La dipinsi girata verso il profeta Ezechiele che a sua volta la guarda: un caso unico di scambio di sguardi fra sibille e profeti.

La Sibilla Eritrea non l’ho raffigurata solamente io. La potete trovare ad esempio in un intarsio di marmo nel pavimento della superba Cattedrale di Siena e in un dipinto presente a Salisbury, in Inghilterra.

La sacerdotessa viene citata anche nel celeberrimo Dies Irae, il testo i latino scritto da Tommaso de Celano nel XIII secolo “giorno d’ira sarà quel giorno, quando il mondo diventerà cenere, come predissero Davide e la Sibilla”. Verdi e Mozart musicarono questo testo creando messe funebri particolarmente suggestive. Chi non ricorda il Requiem di Mozart?

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti con le sue sibille e i suoi profeti.

Michelangelo-La-Sibilla-Eritrea-1508-12.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: