Vai al contenuto

Io e il Novecento a Casa Buonarroti

Stamani ho aperto la posta telematica e con mio grande piacere ho ricevuto l’invito a partecipare all’inaugurazione della mostra

“ Michelangelo e il Novecento”

che si svolgerà fra le sedi di Casa Buonarroti a Firenze e la Galleria Civica di Modena. L’esposizione di Firenze verrà inaugurata martedì 17 giugno alle ore 18 mentre il 19 dello stesso mese alle ore 21, verranno tagliati i nastri della mostra modenese.

E si, perché questa mostra verrà dislocata in due sedi diverse e chi vorrà vedere tutte le opere esposte, dovrà fare la spola fra Modena e Firenze, cogliendo al contempo l’occasione per visitare due splendide città.

“Michelangelo e il novecento” è un evento sui generis che mette in relazione le mie opere e l’influenza che hanno avuto nel Ventesimo secolo. Anche se potrà sembrarvi strano, il mio modo di dipingere, scolpire e percepire l’architettura, ha rivoluzionato il mondo dell’arte che da allora non è più stato uguale a prima.

Giotto, io e Caravaggio abbiamo fatto scuola e per certi aspetti anche il Bernini. Ciò non toglie che altri prestigiosi artisti abbiano a loro modo cambiato certi percorsi e stili ma hanno comunque attinto ai nostri repertori, ai nostri cavalli di battaglia.

Mi vestirò di tutto punto, mi pettinerò perbene e non mi farò sfuggire questa preziosa occasione. Sarò fra gli invitati ma non mi riconoscerete: oramai sapete bene che riesco a travestirmi meglio di Arturo Brachetti durante i suoi meravigliosi spettacoli.

Questi sono gli artisti che potrete aver modo di apprezzare a Casa Buonarroti: Aurelio Amendola, BBPR, Sylvano Bussotti, Nado Canuti, Mario Ceroli, Joe Colombo, Tano Festa, Alberto Giacometti, Emilio Greco, Gigi Guadagnucci, Renato Guttuso, Vassily Kandinsky, Le Corbusier, Arturo Martini, Napoleone Martinuzzi, Henry Matisse, Roberto Melli, Giovanni Michelucci, Henry Moore, Luigi Moretti, Fabio Novembre, Eduardo Paolozzi, Claudio Parmiggiani, Giò Ponti, Aldo Rossi, Giulio Aristide Sartorio, Grazia Sgrilli, Francesco Somaini, Giuseppe Terragni, Robert Venturi, Bruno Zevi.

Invece le opere esposte alla galleria Civica di Modena saranno quelle di Aurelio Amendola, Michelangelo Antonioni, Gabriele Basilico, Jan Fabre, Kendell Geers, Yves Klein, Robert Mapplethorpe, Ico Parisi, Thomas Struth.

Sapete che non ho mai avuto peli sulla lingua e tantomeno ce li ho adesso che son morto e sepolto da 450 anni: adoro gli scatti di Aurelio Amendola perché riescono a cogliere le vibrazioni più profonde delle mie sculture.

Se desiderate sapere gli orari di apertura delle due esposizioni dal medesimo titolo, vi invito a visitare il link ufficiale dell’evento: http://www.casabuonarroti.it/it/2014/06/06/michelangelo-e-il-novecento-2/

 

 

Immagine

Questo è il Crepuscolo in uno scatto di Aurelio Amendola, non è splendido?

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: