Vai al contenuto

Villa Museo Giacomo Puccini a Torre del Lago: apre al pubblico restaurata

La Villa Museo Giacomo Puccini a Torre del Lago (Lu) torna ad aprire al pubblico al termine del primo ciclo dei lavori di restauro che per diversi mesi hanno interessato i tessuti parietali, i serramenti e le superbe pavimentazioni a mosaico.

I pavimenti alla veneziana risalenti al tempo dell’edificazione della villa del XIX secolo, erano in grande stato di degrado dovuto allo scorrere naturale del tempo all’umidità causata dalla presenza del vicino lago di Massaciuccoli.

Annunci

Puccini abitò in questa villa a partire dalla sua inaugurazione, avvenuta nel 1900, per oltre vent’anni.

“Siamo veramente orgogliosi del lavoro fatto in questi anni”, afferma il presidente della Fondazione Giovanni Godi, “Dalla costituzione della Fondazione Simonetta Puccini per Giacomo Puccini, abbiamo tenuto fede a tutti gli impegni presi. In meno di due anni abbiamo restaurato l’edificio adiacente la casa museo, dando vita agli uffici, all’archivio e al bellissimo auditorium, inaugurato lo scorso anno e doverosamente intitolato alla nipote del Maestro. Ed ora abbiamo chiuso questo primo ciclo di restauri, voluto già a suo tempo da Simonetta Puccini e, finalmente, realizzato grazie al suo lascito e secondo le sue direttive.”

Annunci

Il restauro della pavimentazione è stato condotto eseguito dall’impresa Piacenti S.p.a. e ha interessato lo studio, la sala attigua e il corridoio d’ingresso della villa. Generalmente ben conservati al centro delle stanze, i pavimenti presentavano invece evidenti segni di degrado lungo le zone perimetrali, maggiormente esposte ai danni dovuti proprio alle infiltrazioni di umidità di risalita.

Annunci

I tessuti parietali di seta beige ed i velluti che ricoprono interamente le pareti dello studio nel quale Puccini riceveva amici e colleghi, sono stari restaurati da Concita Vadalà. Questi tessuti furono applicati molto probabilmente nel 1915, durante l’ultima fase di interventi eseguiti nel salone.

I tessuti, a causa degli accumuli di sporco causati dall’utilizzo del caminetto e dai tanti sigari fumati proprio da Giacomo Puccini ma anche dall’irrigidimento delle fibre, si trovavano in pessimo stato di conservazione prima dell’intervento.

Annunci

“I tempi del restauro non sono mai facilmente prevedibili e anche se si è accumulato del ritardo per imprevisti e sottovalutazioni dei tempi, sono molto soddisfatta dei risultati ottenuti ed è stato interessante poter svolgere il lavoro anche a museo aperto, in presenza dei visitatori incuriositi da questi importanti restauri, che doneranno splendore al museo e alla fondazione che ne cura gli interessi”. La restauratrice Concità Vadalà

Annunci

I restauri hanno avuto inizio durante l’estate 2021 e hanno permesso anche di riscoprire il ciclo di decorazioni a tempera sotto le sete e i velluti da parete, situato nella fascia tra il soffitto a cassettoni e le finestre, raffigurante soggetti marini quali coralli e carpe di gusto giapponese.

La Villa Museo Giacomo Puccini apre al pubblico tutti i giorni, dalle ore 10.00 alle ore 12.40 (ultimo ingresso alle 12) e dalle ore 15.00 alle 18.20 (ultimo ingresso alle 17.40). Per informazioni e prenotazioni 0584 341455 e villamuseo@giacomopuccini.it.

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social.

Villa Museo Giacomo Puccini in Torre del Lago: open to the public restored

The Giacomo Puccini Villa Museum in Torre del Lago (Lu) opens to the public again at the end of the first cycle of restoration work which for several months involved the wall fabrics, windows and superb mosaic floors.

The Venetian floors dating back to the time of the construction of the villa in the nineteenth century, were in a great state of decay due to the natural flow of time due to the humidity caused by the presence of the nearby lake of Massaciuccoli.

Puccini lived in this villa since its inauguration, which took place in 1900, for over twenty years.

“We are truly proud of the work done in recent years”, says the president of the Giovanni Godi Foundation, “Since the establishment of the Simonetta Puccini Foundation for Giacomo Puccini, we have kept faith with all the commitments we have made. In less than two years we have restored the building adjacent to the museum house, giving life to the offices, the archive and the beautiful auditorium, inaugurated last year and dutifully named after the Maestro’s granddaughter. And now we have closed this first cycle of restorations, already wanted by Simonetta Puccini and, finally, realized thanks to his bequest and according to his directives. “

The restoration of the flooring was carried out by the Piacenti S.p.a. and involved the study, the adjoining room and the entrance corridor of the villa. Generally well preserved in the center of the rooms, the floors instead showed evident signs of decay along the perimeter areas, more exposed to damage due to the infiltration of rising damp.

The beige silk parietal fabrics and the velvets that completely cover the walls of the studio where Puccini received friends and colleagues, have been restored by Concita Vadalà. These fabrics were most likely applied in 1915, during the last phase of interventions carried out in the salon.

The fabrics, due to the accumulation of dirt caused by the use of the fireplace and the many cigars smoked by Giacomo Puccini but also by the stiffening of the fibers, were in a poor state of conservation before the intervention.

“The timing of the restoration is never easily predictable and even if there has been a delay due to unforeseen events and underestimation of the times, I am very satisfied with the results obtained and it was interesting to be able to carry out the work even when the museum was open, in the presence of visitors intrigued by these important restorations, which will give splendor to the museum and to the foundation that looks after its interests “. The restorer Concità Vadalà

The restorations began during the summer of 2021 and also made it possible to rediscover the cycle of tempera decorations under the silks and wall velvets, located in the band between the coffered ceiling and the windows, depicting marine subjects such as corals and carp Japanese taste.

The Villa Museo Giacomo Puccini opens to the public every day, from 10.00 to 12.40 (last admission at 12) and from 15.00 to 18.20 (last admission at 17.40). For information and reservations 0584 341455 and villamuseo@giacomopuccini.it.

For the moment, your Michelangelo Buonarroti greets you by giving you an appointment at the next posts and on social networks.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

  • Il gruppo del Baroncelli e di Paris alla mostra “Donatello. Il Rinascimento”

    Il gruppo del Baroncelli e di Paris alla mostra “Donatello. Il Rinascimento”

    🇮🇹Nel percorso espositivo della mostra “Donatello. Il Rinascimento” ci si trova faccia a faccia con il Crocifisso, la Madonna e San Giovanni dolenti, San Maurelio e San Giorgio col drago in bronzo e ottone di Niccolò Baroncelli e Domenico di Paris. 🇬🇧In the exhibition itinerary of the exhibition “Donatello. The Renaissance” we come face to face with the Crucifix, the Madonna and San Giovanni dolenti, San Maurelio and San Giorgio with the dragon in bronze and brass by Niccolò Baroncelli and Domenico di Paris.

  • Palazzo Vecchio: i mobiletti a commesso fiorentino

    Palazzo Vecchio: i mobiletti a commesso fiorentino

    🇮🇹Girovagando fra un ambiente e l’altro di Palazzo vecchio inevitabilmente ci si ritrova dinnanzi a mirabili mobiletti intarsiati con marmi e pietre dure preziose e semipreziose…. 🇬🇧Wandering from one room to another in the Palazzo Vecchio, one inevitably finds oneself in front of admirable cabinets inlaid with marble and precious and semiprecious semiprecious stones….

  • 21 maggio 1972: l’album fotografico a 50 anni dall’attentato alla Pietà Vaticana

    21 maggio 1972: l’album fotografico a 50 anni dall’attentato alla Pietà Vaticana

    🇮🇹Sono ormai trascorsi esattamente cinquant’anni da quando il trentaquattrenne australiano Lazlo Toth inveì con una mazzetta sopra la Pietà Vaticana e per l’occasione voglio proporvi alcune delle immagini più significative di quel momento ma non solo… 🇬🇧 Exactly fifty years have now passed since the thirty-four-year-old Australian Lazlo Toth railed with a bribe over the Vatican Pietà and for the occasion I want to offer you some of the most significant images of that moment but not only …

Annunci

1 commento »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: