Vai al contenuto

La Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola e le sue illusioni prospettiche

Oggi vi voglio portare con me all’interno della superba chiesa dedicata a Sant’Ignazio di Loyola a Roma: uno degli edifici religiosi più sorprendenti di tutta Roma.

Basta varcare le sue soglie per vedere e seguire le geometrie dei marmi che portano direttamente al centro della navata. Mettete i piedi al centro del cerchio formato da queste geometrie e guardate verso l’alto: vi si aprirà il cielo sopra la testa per mostrarvi la Gloria di Sant’Ignazio con uno spettacolare effetto di sfondamento del soffitto.

La storia

La Chiesa di sant’Ignazio di Loyola è inserita all’interno del grande edificio del Collegio Romano che un tempo era un grandioso complesso dotato di laboratori, aule, refettori ma anche biblioteca, stalle e comprendeva l’osservatorio astronomico di Athanasius Kircher.

Questo Collegio fu voluto da Ignazio di Loyola, fondatore della Compagnia del Gesù, ed era destinato alla formazione dei giovani gesuiti.

Ovviamente il grande Collegio Romano comprendeva anche una chiesa ma con il passare del tempo i giovani studenti erano sempre di più e le piccole dimensioni dell’edificio non erano più consone per accogliere oltre 2mila studenti. Ecco che allora si pensò di edificare una chiesa molto più grande di quella esistente dedicata all’Annunziata.

Vennero proposti differenti progetti ma quello che riscosse maggior successo fu presentato da Fra’ Orazio Grassi e finanziato con 200mila scudi dal cardinale Ludovico Ludovisi.

I lavori di realizzazione veri e propri ebbero inizio nel 1626 e circa sessant’anni dopo la chiesa era quasi ultimata. Mancava però la cupola ma i soldi erano finiti ed era necessario trovare una soluzione alternativa soddisfacente. Ci pensò l’artista e frate gesuita Andrea Pozzo con uno stupefacente stratagemma. Grazie al suo smisurato talento e alle sue conoscenze tecniche, realizzò una cupola dipinta che niente ha da invidiare a quelle costruite mattone su mattone.

La volta

La volta è decorata con un dipinto che esalta l’attività di apostolato della Compagnia del Gesù per i quattro continenti. Un affresco che toglie il fiato per il gioco di prospettiva che regala la sensazione di essere al di sotto del cielo, animato dalle scene affrescate da Andrea del Pozzo.

Al centro della volta compare in volo Sant’Ignazio di Loyola sostenuto dagli angeli con il simbolo della Compagnia del Gesù e il trigramma di cristo IHS.

E’ un virtuosismo senza pari quello con cui Pozzo realizza gli scorci prospettici delle architetture e di tutti i personaggi che si trovano al di sopra dell’osservatore.

La finta cupola

Questa chiesa, come accennato prima, non ebbe mai una cupola come era previsto ma fu Andrea Pozzo a risolvere il problema in maniera geniale. Con un gioco di prospettive, l’artista dipinse l’interno di una finta cupola creando un effetto che sorprende sempre chi attraversa la navata con il naso un su.

13 metri di diametro che celano uno straordinario artificio: un soffitto piatto trasformato in una cupola mediante l’applicazione di un dipinto su tela a effetto tridimensionale.

Annunci

Il presbiterio

Anche l’abside e il presbiterio sono opere dell’artista della prospettiva: Andrea Pozzo. Pozzo lavorò a questa parte della chiesa dal 1685 al 1701. Di primo acchito la parete dell’apside pare abbia una forma poligonale ma in realtà è solamente concava.

Nei tre dipinti sono raffigurate le scene dei momenti topici della vocazione di Sant’Ignazio e l’avvio della Compagnia del Gesù come l’assedio di Pamplona e l’ingresso di Francesco Borgia all’interno della nuova compagnia.

Annunci

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta. Se capitate a Roma non dimenticare di entrare in questa meravigliosa chiesa per ammirare i prodigi di Andrea Pozzo.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5.00 €

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: