Vai al contenuto

L’alma per morte e grazia al fin gioire spera

 Se ‘l timor della morte
chi ‘l fugge e scaccia sempre
lasciar là lo potessi onde ei si muove,
Amor crudele e forte
con più tenaci tempre
d’un cor gentil faria spietate pruove.
    Ma perché l’alma altrove
per morte e grazia al fin gioire spera,
chi non può non morir gli è ‘l timor caro
al qual ogni altro cede.

    Né contro all’alte e nuove
bellezze in donna altera
ha forza altro riparo
che schivi suo disdegno o suo mercede.
    Io giuro a chi nol crede,
che da costei, che del mio pianger ride,
sol mi difende e scampa chi m’uccide.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti con i suoi racconti

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: