Vai al contenuto

Categoria: poesia

Pace senza oro

  Nuovo piacere e di maggiore stimaveder l’ardite capre sopr’un sassomontar, pascendo or questa or quella cima,e ‘l mastro lor, con aspre note, al basso,sfogare el cor colla suo rozza rima,sonando […]

Mi consumo il cuore

I' piango, i' ardo, i' mi consumo, e 'l core... così iniziano questi versi che oggi voglio proporvi. Chissà se da vivo avrei permesso la pubblicazione dei miei versi.

Perdendo imparo

Non c'è uomo più ricco di quello che perdendo impara e che fa tesoro dei suoi errori