Vai al contenuto
Annunci

In quel di Carrara

Sono ancora in terra di Carrara e ritornar qua è sempre un piacere. Mi ricordo di quando da ragazzo arrivai per la prima volta fra queste montagne con 150 ducati in tasca alla ricerca di un comico per la Pietà. Di cave ne sapevo poco e di cavatori ancor meno.  Certo conoscevo bene la tempra e la forza degli scalpellini di Settignano ma niente avevano a che fare con i carrarini.

Ieri mattina ho fatto un po’ di giri fra le cave di ultima generazione. M’ hanno seduto su una 4×4 e comodamente in poco tempo siamo arrivati da Fantiscritti al bacino di Colonnata passando dalla vetta del monte che ci sta in mezzo. Durante il percorso ho potuto rivendere la cava del Polvaccio: porca miseria quanto è cambiata da allora. Le tecniche di estrazione mica son più le stesse di fine Quattrocento.  Il paesaggio è stato trasformato e il lavoro che fino agli anni Cinquanta del Novecento si portava a termine in qualche mese, adesso è il lavoro di una giornata, fatto con meno persone e più mezzi.

Ho incontrato di nuovo il mio amico Walter che con passione e dedizione porta avanti la Cava Museo Walter Danesi creato dal suo omonimo nonno. È sempre un piacere ritrovarlo: le persone che mettono passione, talento e competenza nel proprio lavoro sin da ammirare.

Ho tanto ancora da raccontarvi sia sulla giornata trascorsa fra marmi, cave, laboratori di scultura, gastronomia locale e belle persone incontrate che su quella che sta per iniziare. Oggi andrò alla scoperta del centro storico: anche quello molto è cambiato dal Cinquecento a oggi. Carrara è per antonomasia la città del marmo e basta guardarsi attorno per rendersene conto dubito. Anche la casa più modesta ha magari le scale in marmo, pavimenti oppure lavandini o acquai in marmo. Non mancherà l’occasione di visitare l’Accademia d’Arte: un fiore all’ occhiello di una città che immeritatamente per troppo tempo è stata un po’ esclusa dai circuiti turistici. Nonostante siano molte le discipline insegnate, da tutto il mondo arrivano studenti proprio per imparare la scultura e i suoi segreti. Molte altre cose mi aspettano oggi come la scoperta dei Profumi del Marmo. Siccome il tempo è tiranno, mi preparo perbenino e dopo lauta colazione gentilmente offerta nel delizioso b&b Residenza Marina mi rimetto in moto.

Buon proseguimento di giornata. A presto con tante nuove cose da raccontarvi. Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti…vi propongo una foto d’archivio per il momento: una questione di problemi tecnici. A breve ve ne mostrerò molte nuove proprio di Carrara…in fondo il marmo della Pietà arriva proprio delle cave del Polvaccio, là dove sin tornato in questi giorni.

maxresdefault

 

 

Annunci

1 commento »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: