Gli sgarbi che non ci meritiamo

Siamo alle solite.
Pietrasanta che si auto dichiara con piacere città d’arte, ha appena messo un altro coso con la pretesa sia un’installazione artistica sul pontile.
Sul sito del comune c’è scritto che questi due blocchi, l’uno sopra l’altro, dovrebbero essere la rappresentazione del balcone veronese di Romeo e Giulietta.
Parlano di promozione del territorio e delle maestranze locali, della valorizzazione del marmo e bla bla bla…ma porcaccia miseria: questa sarebbe promozione dei laboratori artigianali che ci sono a Pietrasanta?
E’ un’offesa e pure brutta a chi tutti i giorni è sul pezzo per creare lavori che vengono esportati in tutto il mondo: mosaici, sculture in marmo, fusioni in bronzo…
E’ una donazione dicono: a caval donato non si guarda in bocca. Eh no, se vi regalano una deiezione di cane da mettere sul comodino voi ce la mettete visto che è gratis? Come al solito i conti non tornano mai. Ho espresso la mia opinione sul sito del comune ma nemmeno si sono degnati di rispondere: faticoso trovare le parole per difendere questo coso che non appaiano come un arrampicarsi sugli specchi.
Se avete occasione di venire a Pietrasanta, sappiate che ci sono dei bravissimi artigiani mal valorizzati in un momento in cui il settore andrebbe difeso a spada tratta non fosse altro perché morti gli ultimi bravi, il mestiere non verrà tramandato e si perderà.
Si, oggi mi girano le scatole perché nella città che si fa grande almeno a parole con gli artisti e artigiani che ha, poi si permette di fare sgarbi simili offendendo l’intelligenza di tutti.
Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti
20294477_1495300247175210_7029582759199482402_n.jpg
Annunci

9 thoughts on “Gli sgarbi che non ci meritiamo

  1. Carissimo Michelangelo, che ci vuoi fare: l’arte rappresenta il proprio tempo e questo è un tempo che è ben rappresentato, appunto, da qualcosa di non definito, di non-arte…ormai da parecchio tempo.

    Liked by 1 persona

    • Scusami, dimenticavo un mio personalissimo pensiero: se uno dei più gettonati critici d’arte, dei più chiamati in quella scatola che si chiama TV, si chiama pure SGARBi…son proprio tempi barbari, non credi?

      Liked by 1 persona

    • ma qui siamo al di fuori di ogni logica…se questo è il modo per rilanciare il settore, stando a quello che hanno detto gli organizzatori, del lavoro da fare ce n’è tanto. Qui non si può parlare di arte perché di artistico in uno spot del genere non c’è nulla. E’ terra di scultori Pietrasanta che si tramandano il mestiere da padre in figlio…purtroppo qualcosa che sta scomparendo nell’indifferenza generale. Le concause sono diverse e non è così che si fa fronte all’urgenza. E’ solo il modo migliore per fare una cattiva pubblicità

      Liked by 1 persona

      • E’ proprio per questo che ti dico che l’arte rappresenta il proprio tempo: nel caos attuale, nell’ignoranza in cui viviamo, nella mancanza del saper fare (vedi un po’ in che modo vengono costruiti, si fa per dire, gli edifici oggi, che si sbriciolano come biscotti mal fatti, tu sei architetto e ne capisci), nella bruttura che sembra essere pure ricercata dai più, come la rappresenti l’arte? Il primo imbecille che si alza al mattino e ha una genialata da mettere in Internet, per becera che sia, non può non avere successo. A un palato non raffinato va bene tutto e di gourmet oggi non ce ne sono molti, basta guardare un po’ anche le varie trasmissioni sulla cucina, dove qualsiasi padellaro è uno chef.

        Mi piace

  2. Pingback: Gli sgarbi che non ci meritiamo – katniss2016

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...