Vai al contenuto
Annunci

La bonaccia serve solo a sgonfiar le vele

Il vostro Michelangelo Buonarroti, che di bonaccia n’ha conosciuta pochina, oggi vi dedica qualche verso. Non dubitate che dopo la tempesta, presto o tardi, qualcosa cambia.

 

299

Al zucchero, a la mula, a le candele,
aggiuntovi un fiascon di malvagia,
resta sì vinta ogni fortuna mia,
ch’i’ rendo le bilance a san Michele.
    Troppa bonaccia sgonfia sì le vele,
che senza vento in mar perde la via
la debil mie barca, e par che sia
una festuca in mar rozz’e crudele.
    A rispetto a la grazia e al gran dono,
al cib’, al poto e a l’andar sovente
c’a ogni mi’ bisogno è caro e buono,
    Signor mie car, ben vi sare’ nïente
per merto a darvi tutto quel ch’i’ sono:
ché ‘l debito pagar non è presente.

 

michelangelo-buonarroti-david-bottom-view

michelangelo-buonarroti-david-michelangelo-buonarroti-galleria-dell-accademia-florence

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: