Quando venivo a studiare qui in Santa Croce

Star qui in Santa Croce dopotutto non è così male. C’è un bel viavai di persone che vengono ad ammirare i sepolcri di noi personaggi noti e a volte passo il tempo a leggere le emozioni sui loro volti. Quelli che mi spaventano di più non sono quelli che chiedono chi fosse Galileo ma i volti che rimangono impassibili dinnanzi a tutto. Mah, è gente strana che se non ha uno di quei telefonini di ultima generazione in mano si sente perduta e forse gente perduta lo è davvero senza nemmeno rendersene conto.

E poi qui in Santa Croce c’ho la compagnia di altri morti come me. Il Canova a volte mi fa’ girar le scatole quando vuole aver ragione per forza su certi argomenti di scultura ma d’altro canto mi tocca sopportarlo, non è così male.

Questa Chiesa mi ricorda quando ero un ragazzetto che andavo a bottega dai Ghirlandaio. Quando avevo un po’ i tempo libero, traversavo tutta Firenze e dalla Chiesa di Santa Maria Novella venivo fin qua per copiare e studiare gli affreschi di Giotto. Be’ mi’ tempi, com’ero giovane e quanta strada avevo ancora da fare. C’ho fatto la spola: gli affreschi di Giotto nella Cappella Peruzzi erano quelli che preferivo.

Pubblico a seguire uno di questi disegni che sfuggì ai miei roghi.. via, per aver tredici anni ero già bravino, no?

Immagine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...