Vai al contenuto

Piazzale Michelangelo e San Miniato diventano patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO

Da oggi 28 luglio 2021 anche Piazzale Michelangelo con le rampe del Poggi, l’Abbazia di San Miniato, la chiesa di San Salvatore al Monte, il giardino delle rose e quello dell’iris fanno parte del patrimonio mondiale dell’umanità.

L’estensione dell’area del centro storico facente parte del patrimonio Unesco già dal 17 dicembre 1982 è stata ratificata in giornata durante lo svolgimento ella 44esima sessione del comitato del patrimonio mondiale che si è svolta in streaming in Cina, da Fuzhou.

Annunci

Una giornata storica- afferma il sindaco Nardella-. Abbiamo dimostrato lo straordinario valore di quest’area della città. San Miniato e tutta la zona della riva sinistra dell’Arno, la splendida veduta dal piazzale, i giardini, le rampe recentemente restaurate e riportate all’originaria bellezza, saranno da oggi annoverate tra le meraviglie del mondo al pari del centro storico cittadino. In tutto Firenze vanterà oltre 530 ettari di zone di inestimabile valore artistico, storico, ambientale. Grazie a quanti hanno creduto fin dall’inizio in questo esito e hanno lavorato senza sosta per arrivarci e in particolare a Carlo Francini, responsabile sito Unesco del Comune”

Annunci

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

Ultime dal blog

Annunci

25 settembre 1595: a Ponte Vecchio arrivano gli orafi

Ponte Vecchio è noto e apprezzato in tutto il mondo per il suo inconfondibile aspetto con gli edifici costruiti sopra le tre arcate ma anche perché proprio lì sopra, da secoli, sono presenti le più prestigiose e antiche botteghe orafe della città.

Il Perseo del Cellini

Da secoli il Perseo del Cellini se ne sta lì davanti alla Loggia dei Lanzi mostrando nella mano sinistra la testa appena mozzata di Medusa e nell’altra la spada sguainata. Con i piedi sopra il suo corpo oramai esanime, mostra a tutti come ha vinto grazie allo scudo che gli donò Atena, l’unica mortale delle tre Gorgoni.

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: